Sabato, 18 novembre 2017 ore 16:38  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
POLITICA

Cutro: come erano giustificabili i costi mensili di gestione della Raccolta Rifiuti o del Servizio Idrico e Fognario rispetto a quelli attuali?

Cutro città normale espone dati e raffronta l'attuale amministrazione Divuono rispetto alle passate

Cutro-come-erano-giustificabili-i-costi-mensili-di-gestione-della-Raccolta-Rifiuti-o-del-Servizio-Idrico-e-Fognario-rispetto-a-quelli-attuali
Lunedì 19 Giugno 2017 - 11:0

riceviamo e pubblichiamo:

Con Verbale n. 10 del 07.04.2017 “Dissesto Finanziario Comune di Cutro”, la COMMISSIONE STRAORDINARIA DI LIQUIDAZIONE pur proseguendo le attività di accertamento della massa passiva, attività per la verità non troppo facile vista la difficoltà di reperimento della documentazione, ad oggi si è giunti ad una prima sommaria rilevazione della massa passiva che si attesta al momento in € 13.807.903,47.

 Per chi ha la memoria corta giova ricordare che già nell’anno 2013, con il D.L. 8 aprile 2013, n. 35 “Decreto Salva Debiti”, il Comune di Cutro richiese ed ottenne dalla Cassa Depositi e Prestiti dello Stato il pagamento rateizzato di debiti certi, liquidi ed esigibili maturati alla data del 31 dicembre 2012, per un importo ammesso di € 3.496.801,20 ed unascadenza delle rate nel 2042.

 Quindi il dato certo è che ad oggi, l’eredità consegnata alle sorti di questo paese e dei suoi cittadini dall’amministrazione Migale, Lorenzano, Squillace, Galdy, etc.etc. è di ben € 17.304.704,67, dato purtroppo destinato a crescere visto che la Commissione Straordinaria di Liquidazione ha determinato solo una prima sommaria rilevazione dei debiti.

 Non bisogna, inoltre, trascurare un dato assolutamente importante in materia di finanza pubblica, mentre i detentori della moralità spendevano e spandevano allegramente, tanto da accumulare i primi 17.304.704,67 di Euro di debiti, nelle casse comunali tra il 2010 e il 2014 entravano risorse straordinarie per royalties eolico e metano per ben € 12.266.000,00; dimostrazione chiara di come la gestione era cosi dissennata da accumulare enormi debiti anche in presenza di enormi entrate straordinarie, per cosi dire….non bastava più né il mare, né la marina.

In tutto questo, sarebbe interessante capire come erano giustificabili i costi mensili di gestione della Raccolta Rifiuti o del Servizio Idrico e Fognario che rispetto a quelli attuali hanno qualche migliaio di euro in meno, ma tutto questo, con gli approfondimenti del caso, sarà oggetto di discussione, compreso logicamente metodi di affidamento.

 

 

Cutro Città Normale

 




ULTIMISSIME
Il Warpedo sbarca a Crotone
Sabato 18 Novembre 2017
ECCO IL CIRCO!
Venerdì 17 Novembre 2017
CrotoneInforma.it