Lunedi, 23 ottobre 2017 ore 02:37  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
ISTITUZIONE

IN PREFETTURA RIUNIONE SU RISCHIO IDROGEIOLOGICO

Il Prefetto ha ribadito la necessità di azioni sinergiche e coordinate

IN-PREFETTURA-RIUNIONE-SU-RISCHIO-IDROGEIOLOGICO
Venerdì 22 Settembre 2017 - 14:0

riceviamo e pubblichiamo.

 

Si è tenuta ieri, 21 settembre, una riunione presso la Prefettura di Crotone, presieduta dal Prefetto Dott.ssa Cosima Di Stani, nell'ambito della quale si è discusso circa le attività mirate a prevedere, prevenire e fronteggiare eventuali situazioni di emergenza connesse a fenomeni idrogeologici e idraulici nel territorio provinciale crotonese.

La riunione trae spunto dalle raccomandazioni operative dettate dalla recente circolare del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile in tema di dissesto idrogeologico, a tutela della pubblica e privata incolumità, con particolare riguardo al rischio di potenziale dissesto dei territori percorsi dal fuoco nella stagione estiva che si avvia a conclusione, che ha registrato un numero assai rilevante di incendi.

All’incontro hanno preso parte i rappresentanti di: Comando Provinciale Vigili del Fuoco, Protezione Civile Regionale, Centro Funzionale Multirischi della Calabria, Autorità di Bacino Regionale; ed hanno altresì presenziato i Sindaci/Vice Sindaci dei Comuni sede dei Centri Operativi Misti (COM) della provincia di Crotone.

Il Prefetto ha ribadito la necessità di azioni sinergiche e coordinate tra tutte le componenti del sistema di protezione civile, richiamando l’attenzione sulle direttive del Dipartimento Nazionale; ed inoltre, se non ancora provveduto, sulla pulizia degli alvei dei corsi d’acqua, sulla quale attività è stata già reiteratamente richiamata l’attenzione degli Enti competenti.

Il Sindaci dei Centri Operativi Misti si faranno portatori del richiamo d’attenzione del Prefetto nei riguardi dei Sindaci dei Comuni rientranti nei rispettivi Centri Operativi, anche e soprattutto in ordine alla necessità di un’attenta verifica dei piani comunali di protezione civile, apportandovi i necessari e costanti aggiornamenti, anche riferiti al rischio idrogeologico correlato alle aree percorse dal fuoco.

Peculiare attenzione sarà riservata, da parte dei Sindaci, alle attività di informazione nei riguardi della popolazione, fornendo i necessari suggerimenti sui corretti comportamenti da adottare prima, durante e dopo un evento.

 




ULTIMISSIME
Il Pitagora aderisce a Libriamoci
Domenica 22 Ottobre 2017
SBARCO DI 33 MIGRANTI A CROTONE
Domenica 22 Ottobre 2017
CrotoneInforma.it
CrotoneInforma.it