Mercoledi, 23 maggio 2018 ore 09:12  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
SCUOLA E UNIVERSITA'

L’istituto agrario di Cosenza scelto per la sperimentazione di un sistema d’irrigazione innovativo

È la prima esperienza in Italia in una scuola

Listituto-agrario-di-Cosenza-scelto-per-la-sperimentazione-di-un-sistema-dirrigazione-innovativo
Sabato 20 Gennaio 2018 - 10:19

riceviamo e pubblichiamo:

Rivoluzione nell’irrigazione in agricoltura: oggi è possibile rilasciare periodicamente solo l’acqua necessaria allo sviluppo di prodotti vegetali senza sprechi. Il merito è da ascrivere ai polimeri (una macromolecola, ovvero una molecola dall'elevato peso molecolare) ultra assorbenti. E c’è un’azienda di Buccinasco, in provincia di Milano, la “Micronizzazione innovativa s.r.l.”, che, lunedì 22 gennaio, alle 10,30, presenterà e darà l’avvio alla sperimentazione di questo sistema di irrigazione a Cosenza nell’istituto agrario superiore “Mancini-Tommasi”, aula magna. Alla presentazione sono attesi il presidente della Provincia Francesco Iaccucci, i rappresentanti del Comuni, il dirigente del Miur provinciale di Cosenza Luciano Greco, il presidente del “Rotary Cosenza Nord” Attilio Fava, il presidente dell’Ordine dei Periti agrari di Cosenza Mario Chiappetta. “Nella decisione di questa azienda di sperimentare presso la nostra scuola – dice la dirigente scolastica Graziella Cammalleri – si legge un riconoscimento di affidabilità e di serietà, ma anche di competenza e di preparazione verso i nostri studenti. Ma anche la volontà di credere nelle nuove generazioni, nel ruolo fondamentale della scuola, nel rilancio del Meridione attraverso una della sue vocazioni naturali, cioè l’agricoltura. Per la prima volta in Italia un’azienda privata che investe nel settore dell’agricoltura si rivolge ad una scuola per sperimentare sul campo, nell’azienda agricola dell’istituto, i vantaggi che potrebbero derivare dall’impiego di questo innovativo sistema in un utilizzo su larga scala. Benefici – dice ancora la dirigente del “Mancini-Tommasi” – circa la riduzione del consumo idrico, l’assenza di additivi, stimolazione naturale del terreno, sostenibilità sociale. E da questa iniziativa i nostri studenti ricaveranno di certo un’esperienza di grande valore, occasione rara di didattica sperimentale, ideale per una scuola come la nostra”. 




ULTIMISSIME
CrotoneInforma.it
CrotoneInforma.it