Domenica, 27 maggio 2018 ore 03:16  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
SPORT

Altra impresA: che bel Crotone quello che vince ad Udine!

Iniezione di convinzione per tutti: Simy e Faraoni ci riportano salvi!

Altra-impresA-che-bel-Crotone-quello-che-vince-ad-Udine
Domenica 22 Aprile 2018 - 16:53

di Procolo GUIDA

Si arriva alla Dacia con Oddo che nonostante avesse dichiaratamente optato a Napoli per una formazione che pensava a questa gara contro il Crotone, forse non avrebbe poi dovuto (quasi disperatamente) non perdere oggi…

Ma senza se e senza ma Zenga opta per il suo 4 4 3 che innanzitutto può contare sul rientro di un giocatore che quando è stato bene ha fatto la differenza: Nalini; insieme a Trotta, è confermato Simy, che ha trovato il gol sempre nelle ultime sfide casalinghe, anche quello indimenticabile contro la Juventus.

Oddo ritrova Behrami in mezzo al campo e così solo la panchina per Jankto che, contro il Crotone all'andata ha trovato la sua unica doppietta in Serie A che aveva determinato, in qualche modo, le dimissioni di Davide Nicola.

Pronti via e le due squadre si tirano un due incredibile: è dell'Udinese il vantaggio; Maxi Lopez riceve sulla trequarti di destra, cerca e trova Lasagna in area di rigore, stop di destro e tiro di sinistro a superare Cordaz; due minuti ed il Crotone pareggia: Ottima iniziativa di Nalini sulla sinistra, che supera un difensore e trova lo spazio per il cross in mezzo: Simy anticipa Samir e di destro fa subito 1-1.

Si sviluppa una gara a colpi e segni, anche di forza! Nalini e Martella spingono e la manovra dell’Udinese soffre per una attenzione che non deve essere rivolta solo alle fasce; dall’altra parte è Rohden che asssicura a Mandragora una interdizione efficace.

Se si arriva al pari alla prima frazione è più un peccato per il gran lavoro dei ragazzi di Zenga, ma mai pensare che questa Udinese non sappia far male…

Si rientra dagli spogliatoi con i ragazzi di Oddo che sembrano in grado di imprimere una marcia diversa con Widmer intraprendente sulla sua fascia più volte. Ma al 53’ è proprio lo svizzero ad essere richiamato con l’inserimento di Zampano.

Poi Behrami e Maxi Lopez alzano anche i ritmi della combattività con il primo ammonito ed il secondo sostituito da Jankto. Ed è così di nuovo il Crotone ad essere davvero pericoloso con Simy che spreca l’ottima palla di Nalini che poco dopo non ce la fa e fa posto a Federico Ricci che si avventa subito sul primo pallone e fa partire un tiro-cross dal fondo che attraversa tutto lo specchio della porta prima di essere bloccato da Bizzarri.

Zenga a questo punto chiama Sampirisi a sostituire Trotta in campo e liberare Faraoni a centrocampo, ma è Rohden a quel punto ad inventare e liberare Simy per incursioni che vengono controllate dall’ottimo Samir.

Gli ultimi 10 minuti fanno pensare a sofferenza per i calabresi anche per una ottima combinazione tra Balic e Lasagna, che all’81’ liberano Fofana al tiro dal limite: il suo destro, rasoterra, è bloccato da Cordaz.

Ma è il Crotone che va in vantaggio! Simy riceve dal limite, si gira e libera il destro: il pallone, deviato da Samir, finisce sui piedi di Faraoni, che con un sinistro sotto misura porta in vantaggio i suoi.

Oddo siAmo arrivati!

Il Chievo perde in casa.

Questa gara non inganni al contrario però, sarà comunque durissima! Da questa sera ritorniamo salvi! Ma è il coraggio che ci porterà a Bahia Salvador…

Udinese 1 (5' 1T Lasagna)

Crotone 2 (7' 1T Simy e 41' Faraoni 2T)

UDINESE: Bizzarri; Larsen, Danilo, Samir; Widmer (dal 53’ Zampano), Barak, Behrami (amm. al 55’ dal 71’ Balic), Fofana, Ali Adnan; Lasagna, Maxi Lopez (dal 62’ Jankto). A disp.: Scuffet (GK), Borsellini (GK), De Paul, Zampano, Ingelsson, Jankto, Nuytinck, Perica, Pontisso, Halfredsson, Pezzella, Balic. All. Oddo

CROTONE: Cordaz; Faraoni (dal 91’ Ajeti), Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis, Mandragora, Rohden; Trotta (dal 73’ Sampirisi), Simy, Nalini (dal 65’ Ricci). A disp.: Festa (GK), Viscovo (GK), Stoian, Ricci, Izco, Diaby, Pavlovic, Zanellato, Sampirisi, Tumminello, Simic, Ajeti. All. Zenga

Ha diretto Marco Di Bello assistito da Alessandro Giallatini e Fabiano Preti

 




ULTIMISSIME
CrotoneInforma.it
CrotoneInforma.it