Quantcast

Edilizia: protocollo d’intesa tra ASP ed enti paritetici per semplificare le procedure burocratiche

Promosso dall'ANCE di Crotone

Più informazioni su


    Riceviamo e pubblichiamo

    Il Protocollo d’Intesa promosso dall’ANCE di Crotone e firmato tra l’Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone (ASP) – Dipartimento di prevenzione – Servizi prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro-, il Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali in edilizia (CPT) e la Cassa Edile di Mutualità e di assistenza delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia (CASSA EDILE), consente di semplificare le procedure, ridurre il materiale cartaceo, agevolare la localizzazione dei cantieri, prevenire il lavoro nero e garantire maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro. 

    Nei primi mesi del 2017 infatti sarà attivo il SIRCON, un sistema telematico per l’invio delle notifiche preliminari per i cantieri edili ai sensdell’art99 comma 1 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i.;. Con tale sistema infatti i committenti dei lavori edili saranno agevolati ad utilizzare la procedura telematica in quanto semplifica le incombenze di notifica di una comunicazione obbligatoria per legge. Attraverso il SIRCON la comunicazione di apertura del cantiere viene inviata automaticamente agli enti proposti attraverso un semplice click e pertanto si riducono i tempi di ricezione, si azzerano i costi di spedizione e si garantisce certezza nella ricezione. Inoltre con la procedura guidata telematica le informazioni inserite saranno automaticamente verificate in termini di correttezza, così come l’indirizzo del cantiere che verrà automaticamente geolocalizzato.

    Il sistema che partirà sperimentalmente da Crotone avrà un obiettivo ambizioso, afferma il Presidente della Cassa Edile Maurizio Scutieri <> inoltre, aggiunge Scutieri << la piattaforma SIRCON, una volta finita la sperimentazione su Crotone, sarà proposta con forza affinché venga adottata attraverso una legislazione ad hoc in Calabria al fine di renderla obbligatoria ogni qual volta si inizia un cantiere nella regione, sia esso pubblico sia esso privato>>.

    I punti essenziali del protocollo sono la  semplificazione delle procedure burocratiche, una maggiore visibilità dei cantieri attivi al fine di contrastare i cantieri non denunciati e che possono nascondere lavoro nero, una  verifica più puntuale della congruità dei lavori, sinergia delle informazioni presenti negli archivi tra ASP, Cassa Edile e Direzione Territoriale del Lavoro, e digitalizzazione dell’attività ispettiva.

    I soggetti firmatari sono per l’ASP Crotone il Commissario Sergio Arena e il Dirigente Domenico Tedesco, per l’ANCE Crotone il Presidente Massimo Villirillo, per la Cassa Edile il  Presidente Maurizio Scutieri, e per il CPT il Presidente Raffaele Celi.

     

    Più informazioni su