Quantcast

Ritorna Periferia Universo

Ritorna, in una nuova versione, il primo racconto di Gianluca Facente, per un gesto di solidarietà.

Abbracciare un passato che a molti ancora appartiene e che per molti potrebbe rappresentare una novità, vivere per la prima volta o rivivere situazioni, momenti, attimi, di vita forse oggi dimenticati o messi da parte. Ritorna sugli scaffali delle librerie, con un nuovo vestito, Periferia Universo, il primo racconto dello scrittore poeta e divulgatore crotonese, Gianluca Facente.

Un vero e proprio manuale che racconta senza tanti fronzoli come si può e si dovrebbe vivere l’adolescenza senza pc, videogames o smartphone, semplicemente relazionandosi senza doversi mandare un messaggino (LINK)

Un nuova veste dunque per le “Storie di Tufolo”, che saranno arricchite, in questa edizione, dalle “splendide” illustrazioni di Fabrizio De Masi, per dar vita ad un gesto di solidarietà; il ricavato dalla vendita del libro, infatti, sarà devoluto interamente all’associazione Autismo KR.
Gianluca Facente aveva già ripreso questi racconti, durante il primo periodo della pandemia di Covid-19, in maniera molto particolare; dalla sua pagina Facebook, infatti, lo scrittore ha raccontato parte di queste storia, riscontrando un certo successo di pubblico (LINK), che ha gradito questa compagnia digitale.
L’appuntamento è dunque fissato per giorno 19 Dicembre dalle ore 9.00, presso la libreria “Cerrelli” e dalle 16.30 presso la libreria Mondadori.

Le risate salirono fino alla luna. Subito dopo arrivarono anche le reazioni dei presenti. Spaturno fece un cenno di sopportazione con la mano e disse: “vabbè, dopo questa posso dormire”. Pisciapistola alzò i tacchi immediatamente. Sprenz esclamò: “ma vai a ca….!”. Ugatorade aveva smesso di dimenarsi in mezzo ad un delirio di risate e, fattosi serio (aveva lo sguardo come il matto dell’A-team), tuonò contro il compagno: “Pigna, ma vaf… tu e mammata!”. E io? Quasi svegliai la nonna, cadendo dalla sedia dal ridere