Quantcast

Iniziativa dei Lions Club Hera Lacina: intervista al prof. Nicolino Aiello

Intervistato da Francesco Livadoti, presidente del Lions Club Crotone Hera Lacinia, Nicolino Aiello racconta quello che i suoi occhi di bambino hanno visto della II Guerra Mondiale.

La storia si può raccontare in tanti modi. Ma se la si racconta attraverso il vissuto degli uomini assume un sapore particolare perché alla storicità degli eventi si lega l’esperienza personale, la testimonianza diretta, il punto di vista dell’osservatore privilegiato. E’ il caso della video – intervista realizzata dal Lions Club Crotone Hera Lacina nell’ambito del progetto Biblioteca Casa di Quartiere “Bibliotec@…un libro ovunque”, (Piano Cultura Futuro Urbano del Mibact), promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Crotone con il prof. Nicolino Aiello. Intervistato da Francesco Livadoti, presidente del Lions Club Crotone Hera Lacinia, Nicolino Aiello racconta quello che i suoi occhi di bambino hanno visto della II Guerra Mondiale. Il rumore sinistro degli aerei pronti a sganciare le bombe, la corsa al “rifugio”, la vita da sfollati.
E poi particolari ancora più intimi come la fame patita, le scarpe sfondate che non si potevano più riparare. Il ricordo dei volti devastati dalla paura e dal dolore. Un passato che ripercorre con profonda emozione. E con la incisività che gli è consueta. A volte, anche in dialetto.
Un racconto per aprire con i più giovani, da sempre interlocutori privilegiati, nella sua professione di docente e di preside, uno spaccato di vita vissuta all’ombra di scelte sciagurate, che hanno portato al sacrificio del bene più prezioso: la vita.