Quantcast

Il Cepell nomina i membri dell’associazione MutaMenti ambasciatori della lettura

Importante riconoscimento assegnato dal Cepell, il Centro per il libro e la lettura.

Importante riconoscimento assegnato dal Cepell, il Centro per il libro e la lettura, all’associazione culturale MutaMenti. Gli attivisti di MutaMenti, Patrizia Pagliuso, presidente, Giuliana Spagnolo, vicepresidente e Pamela Presti sono stati nominati ambasciatori della lettura per l’anno 2021. Ogni anno, il Centro conferisce gli attestati di Ambasciatore della lettura alle persone e alle realtà che si sono distinte nell’attività divulgativa online e nella diffusione delle buone pratiche di lettura promosse dal Centro.
Gli Ambasciatori designati, formeranno diverse comunità digitali, dedicate a temi verticali e coordinate dal Centro. Gli ambasciatori del Centro per il libro e la lettura avranno l’obiettivo di creare una comunità di sostenitori della lettura in tutte le sue forme. Un’occasione di scambio alle persone che, per mestiere o per passione, si cimentano ogni giorno nell’avventura affascinante e gravosa che siamo abituati a chiamare “promozione della lettura”.

In un’epoca – come ha scritto Angelo Piero Cappello, direttore del Cepell, nella lettera indirizzata agli ambasciatori – in cui la diffusione delle informazioni trova nel web un formidabile acceleratore, la lettura può essere un antidoto alle false notizie, una palestra di pensiero critico, un’opportunità di formazione continua dell’individuo. La lettura è, tra l’altro, uno dei pilastri del diritto alla cultura affermato e tutelato dai principi fondamentali della nostra Costituzione.

L’associazione culturale MutaMenti, da quattro anni, è impegnata in città in un’azione di promozione della lettura dalla periferia al centro. I volontari dell’associazione, in questi anni, hanno fondato biblioteche e disseminato free library in ogni dove in città, dalle spiagge libere, ai quartieri perifici, agli esercizi commerciali, promosso incontri con gli autori, coinvolto centinaia di giovani.