Quantcast

Il Mistero Cousteau sbarca negli USA

Continua l’ascesa del romanzo d’esordio del crotonese Giovanni Lorecchio.

È pronto a sbarcare negli Stati Uniti, il prossimo 18 Agosto, il romanzo di esordio dello scrittore Giovanni Lorechio: Il Mistero Cousteau. L’opera, pubblicata in Italia nel 2019, è stata un best-seller, classificandosi al primo posto per più di 8 settimane nelle categorie Azione & Avventura e Avventure Marine di Amazon. Visto l’enorme successo riscontrato nel nostro paese, Amazon stessa ha pensato dunque di farlo tradurre e far conoscere oltreoceano il talento del giovane scrittore crotonese. L’uscita, inizialmente programmata per lo scorso anno, è stata poi rimandata a causa della pandemia, ma ora è tutto pronto. Una scelta, quella dell’azienda statunitense, che conferma e sottoscrive il successo immediato, ottenuto da quest’opera, che sta continuando a registrare consensi ed incrementi nelle vendite sia nel formato classico cartaceo che digitale. “Il Mistero Cousteau”, che nel Settembre 2019 è stata anche presentato su Rai Uno all’interno di Mille & un Libro, la trasmissione condotta da Gigi Marzullo, è stato pensato per un pubblico giovane, ma ha conquistato i lettori di tutte l’età, grazie al suo ritmo incalzante e serrato, trasportando l’immaginazione ad essere parte integrante della storia. I suoi continui rimandi, come spesso accade nella letteratura di livello, alla nostra realtà attuale, all’ambiente che ci circonda ed al rapporto dell’uomo con esso, hanno reso Giovanni Lorecchio, protagonista di una bellissima intervista pubblicata da “Il Pianeta Azzurro”: il progetto divulgativo di comunicazione ed educazione ambientale.

Trama

12 luglio 1966. Il governo francese conduce un test nucleare nell’oceano Pacifico, facendo esplodere un ordigno da trenta chilotoni nell’atollo di Mururoa nella Polinesia Francese. Nome in codice dell’esperimento: Aldebaran. Due settimane dopo, la Calypso, la leggendaria nave oceanografica del capitano Jacques-Yves Cousteau è ancorata nelle acque del Ghoubbet el-Kharab “La Baia dei Demoni”. L’obbiettivo della missione scientifica è trovare il leggendario Architeuthis, il famigerato Calamaro Gigante. Nel corso dei preparativi per l’esperimento -che consiste nel calare in acqua un’esca, una carcassa di cammello in una gabbia per l’osservazione degli squali- l’equipaggio della Calypso capta un misterioso suono salire dalle profondità della baia. Poco dopo la nave rimane vittima di uno strano incidente; qualcosa attacca la gabbia. Otto ore dopo, l’organizzazione governativa francese conosciuta solo con l’acronimo C.O.R.E., rinviene sulle coste della Somalia una gigantesca carcassa animale non identificata, a quanto pare portata sulla terraferma da un misterioso maremoto che ha distrutto completamente un villaggio di pescatori di etnia Bagiuni, gli Alsamak Al’Aswad -la Tribù dei Pesci Neri- che venerano un’antica e potente divinità oceanica che loro chiamano Alwalidat “la madre”. Il C.O.R.E., che ha perso i contatti con il Surcouf, un sottomarino inviato per indagare l’origine del suono captato nelle acque del Ghoubbet el-Kharab, invia sul posto Nicole Devenue con l’intenzione di recarsi a Gibuti e convincere il capitano Cousteau, sua vecchia conoscenza, ad aiutarli a fermare qualunque cosa sia uscita dalle profondità oceaniche e che ora minaccia l’intera ecosistema marino.

L’autore

Giovanni Lorecchio nasce a Crotone nel 1988. Ha collaborato a lungo con il portale Horror.it dove si occupa anche del medium videoludico. Arrivato poi sulle pagine di It’s Horror Time, rivista cartacea a cadenza mensile, collabora oggi alla stesura del saggio “The Walking Dead: l’evoluzione degli Zombie in tv, nel fumetto e nel videogioco” edito da Universitalia. Tra le testate con le quali ha collaborato figurano anche Colonne Sonore Net ed Everyeye.