Quantcast

Ripresi gli itinerari lungo il Centro Storico; ripartita la riscoperta della storia di Crotone foto

Arcuri: “bellissimo vedere tanta gente che aveva voglia di conoscere la storia di Crotone”; Facente: “avanti tutti insieme”.

Successo sotto tutti i punti di vista per il XIV itinerario nel centro storico di Crotone, organizzato dalla Fondazione onlus Santa Critelli, e guidato da Antonio Arcuri e Gianluca Facente. L’appuntamento che prima dello scoppio della pandemia era diventato un appuntamento fisso, che registrava incontro dopo incontro un numero sempre più ampio di partecipanti, questa volta si è svolto con modalità diverse dal solito. Diversamente, infatti, dai precedenti giri, questa è stata la prima volta che la “passeggiata” si è tenuta di sera, per esaudire, anche, le richieste di molti appassionati che avevano desiderio di vedere il centro storico sotto un “altra luce”, ma anche per soddisfare le richieste di tantissimi turisti, ospiti in città e dei tanti nostri concittadini che abitano fuori regione, e che fino ad oggi avevano potuto seguire i vari itinerari soltanto attraverso i social. Grande soddisfazione è stata espressa da Antonio Arcuri, che ha tenuto a sottolineare che è stato del tutto inaspettato l’ampio numero di persone che hanno partecipato, considerando che si tratta di Agosto.

In molti hanno rinunciato ad una giornata di mare per venire con noi – ha dichiarato Antonio Arcuri – È stata una sensazione bellissima vedere tanta gente che aveva voglia di conoscere la storia di Crotone. Questa è la dimostrazione che le persone, se stimolate nel verso giusto, rispondono.

Non era scontata l’ampia risposta di pubblico vista la contemporaneità di altri eventi che si svolgevano nella giornata di Giovedì.

Erano veramente in tanti – ha invece detto Gianluca Facente a conclusione dell’itinerario – Devo ammettere che il primo impatto mi ha emozionato. Ormai la gente ci vuole bene, ci segue e soprattutto aspetta le nostre iniziative. Abbiamo approfittato delle ferie, nostre e di tanta gente, per organizzare di pomeriggio – ha poi aggiunto – Probabilmente, quando riprenderanno gli itinerari tradizionali, tutto questo sarà difficilmente ripetibile. Durante la settimana si lavora e l’unico momento utile rimane la domenica mattina.

Da tempo oramai Arcuri e Facente, si sono erti a veri e propri araldi della storia del nostro territorio, operando una vera e propria azione di “volontariato culturale”, per chi ha voglia di conoscere la storia millenaria di Crotone.

Beh, senza voler mancare di modestia, credo che in questi ultimi anni siamo stati in grado di dare una grossa spallata alle coscienze nel tentativo di quel risveglio culturale che tanto serve alla nostra città e al suo tessuto sociale – sono state le parole dello scrittore, poeta e divulgatore crotonese – Siamo felici di poter credere che il fermento che si respira a Crotone sia merito nostro, ma non ci sentiamo affatto soli. Insieme si andrà avanti. L’individualismo e la presunzione vanificano tutto.