Quantcast

“La pianta del mondo” di Stefano Mancuso vince la prima edizione de “Le Pagine della Terra”

La consegna è avvenuta a Venezia nella *sala Apollinea Grande del Teatro La Fenice.

Il libro “La pianta del mondo” di Stefano Mancuso (Laterza), una serie di racconti che partono da un semplice presupposto, all’inizio di ogni storia c’è una pianta, vince la prima edizione de “Le pagine della Terra”, il premio letterario “green”, unico in Italia nel suo genere, dedicato alle tematiche ambientali, ecologiche e della sostenibilità, fondato e ideato dal Maestro tintore Claudio Cutuli e dalla dott.ssa Vera Slepoj.
Il premio in denaro, consegnato a Venezia in occasione della cerimonia di gala con concerto, è stato assegnato dalla giuria presieduta da Enrico Vanzina (regista) e Ermete Realacci (Presidente Fondazione Symbola – Presidente onorario Legambiente), da una selezione di 16 partecipanti. Tra i riconoscimenti consegnati anche il premio “green” ad Antonio Polito per il libro “Le regole del cammino” di Antonio Polito (Marsilio) e secondo e terzo classificati Paolo Malaguti per “Se l’acqua ride” (Einaudi) e Monica Pais per “La casa del cedro” (Longanesi). Ispirato ai valori della natura e dell’ecologia, il premio è un concorso narrativo per chi intende cimentarsi con le tematiche ambientali, ecologiche e della sostenibilità. “Nasce per sensibilizzare e promuovere la tutela dell’ambiente, oggi tra le prime sfide mondiali dei cittadini e dei governi”, ha spiegato il Maestro Cutuli. Il premio, infatti, si pone l’obiettivo di mettere lo scrittore e l’opera letteraria, il romanzo, all’apice di un contenuto fortemente educativo e in grado, come tutti i romanzi letterari, di poter modificare la visione del mondo.  Una visione che veda l’ambiente, la tutela degli alberi, del mare, delle montagne, degli animali e del nostro stesso modo di vivere al centro della costruzione delle storie e dei contenuti letterari.
La giuria è inoltre composta da Marco Cappelletto (avvocato), Gaetano Cappelli (scrittore), Paolo Cognetti (scrittore, vincitore Premio Strega 2017), Barbara Degani (già Sottosegretario di Stato al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio), Marco Frittella (giornalista – Conduttore televisivo), Rosalba Giugni (presidente di Marevivo), Giovanni Grasso (giornalista e scrittore), Laura Lega (capo Dipartimento Vigili del Fuoco e Soccorso Pubblico), Gen. C.A. Antonio Pietro Marzo (comandante Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri), Vincenzo Pepe (presidente Nazionale FareAmbiente), Paolo Possamai (giornalista), Gennaro Sangiuliano (direttore Tg2, saggista), Mario Tozzi (geologo, scrittore, conduttore televisivo).

LIBRI CANDIDATI PREMIO LE PAGINE DELLA TERRA

La pianta del mondo di Stefano Mancuso – Laterza
Stefano Mancuso nato a Catanzaro, è un botanico, accademico e saggista italiano che insegna all’Università di Firenze e membro dell’Accademia dei Georgofili.
Le regole del cammino di Antonio Polito – Marsilio
Se l’acqua ride di Paolo Malaguti– Einaudi
La casa del cedro di Monica Pais – Longanesi
Vi teniamo d’occhio di Potito Ruggiero e Federico Taddia – Baldini & Castoldi
Non siamo eroi di Sara Segantin – Fabbri editori
Nero come la notte di Tullio Avoledo – Marsilio
La nuova terra di Sebastiano Mauri – Guanda
Noi abbiamo futuro di Michele Ferrari – Marcos Y Marcos
L’altro mondo di Fabio Deotto –- Bompiani
Guerra Calda di Gerardo Greco –- Solferino
Montagna da Vivere – Una sfida di Gianfranco Totani – Verdone Editore
Mamme in-sostenibili di Alessandra Guatteri – Terra Nuova Ed.
Il Governatorato di Santa Brigida di Marco Borgogno – ed. Araba Fenice
Green Please. Resilienza, riciclo, sostenibilità di Ludovica Amici – Edizioni Clichy
Le figlie del vulcano di Maria Antonia Iannantuoni – Guida editore Napoli

picture