Cani tenuti illegalmente in una struttura abusiva

I carabinieri hanno individuato e denunciato il presunto responsabile

Più informazioni su

I carabinieri nel corso di un servizio di controllo nel territorio di Crotone hanno scoperto, alcuni giorni fa, un allevamento illegale di cani.

Gli animali erano detenuti in una struttura edilizia abusiva.

Il presunto responsabile è stato deferito alla Procura della Repubblica.

Durante un controllo del territorio nella località Apriglianello i carabinieri della territoriale e della specialità forestale hanno localizzato una struttura dove erano custoditi cani.

Al momento del sopralluogo erano presenti 14 animali, la maggior parte femmine di razza Segugio dell’Appennino.

Alcuni cani non erano muniti di microchip.

All’intestatario dei cani in banca dati nazionale, tuttavia, figuravano un numero significativamente maggiore di animali.

Egli non era in possesso di alcuna autorizzazione per l’esercizio dell’attività di allevamento.

Dagli accertamenti eseguiti, inoltre, è risultato che la struttura dove erano ricoverati i cani era abusiva dal punto di vista urbanistico ed edilizio, .

Il proprietario, un operaio di 67 anni nato e residente a Crotone, è stato deferito all’Autorità giudiziaria per costruzione abusiva.

Per le violazioni di carattere sanitario dovrà provvedere il Servizio veterinario dell’Azienda sanitaria provinciale, già informato dei fatti dai militari intervenuti.

L’intervento dei militari, volto a prevenire il maltrattamento degli animali, ha consentito di bloccare una condotta illegale nel territorio.

Più informazioni su