Le rubriche di Crotone Informa - Sanita' E Salute

Crollo dei tamponi effettuati foto

A Livello nazionale i nuovi casi sono 169 di cui il 54% in Lombardia, il 14% in Lazio e l’11% Emilia Romagna.

Più informazioni su

    Oramai, a più di un mese dall’apertura totale, è davvero coraggioso parlare ancora di “ritorno” del virus: in più parti del mondo, dall’Italia ed anche in Calabria ed a Crotone. Coraggioso perché sarà “meno potente”, i numeri sono certamente diversi, c’è anche un davvero brutto “dondolarsi” fra esperti che si accapigliano, ma i dati che si sovrappongono dicono inequivocabilmente che il covid non è mai andato via da nessun posto in cui è stato presente. Anche per questo noi, imperterriti, insistiamo con il tentativo di analisi di dati e grafici sempre riferiti al giorno precedente; lo facciamo quotidianamente da mesi e sempre con le medesime premesse: questo nostro appuntamento è frutto del lavoro estrapolato col contributo di una componente crotonese di una equipe nazionale di studio statistico del fenomeno che fa da supporto a ipotesi non solo prettamente sanitarie; abbiamo, e sempre imperterriti, la voglia di cercare di ragionare su numeri ricordandoci che sono riferiti a persone essendo anche convinti che sia fondamentale cercare di leggerli sotto una ottica generale.
    I dati di ieri lunedì 13 luglio ci dicono che, come da trend settimanale del Lunedì, si assiste ad un crollo del numero dei Tamponi eseguiti, sotto quota 30000, in Calabria 200. Risale come di consueto anche l’indice di test positivi rispetto a quelli eseguiti, il dato settimanale è 0.71%; circa 0.2% di più rispetto alla media mensile. ll tasso degli ospedalizzati cala di un -1.30%; metà rispetto alla media settimanale passata, i guariti aumentano dello 0.09%; un quarto rispetto all’ultimo mese; pressoché stabile a 0.04% è l’incremento dei Decessi da 15 giorni. Torna sotto quota 200 il numero dei nuovi casi giornalieri; ad un tasso di 0.07% inferiore rispetto all’ultima settimana e mese. Dopo un giorno dove si è assistito all’aumento di nuovi casi, dovuti allo sbarco degli immigrati in Calabria, si torna a segnare il numero 0 nei nuovi casi in regione; dato medesimo anche nei Deceduti, ricoveri e isolati domiciliari. Per quanto riguarda Crotone, certificato l’altro ieri un nuovo caso anche lui collegato al Cara di S.Anna, ma con nessuno dei suoi contatti che ha presenta altre positività. A Livello nazionale i nuovi casi sono 169 di cui il 54% in Lombardia, il 14% in Lazio e l’11% Emilia Romagna.

    Più informazioni su