Quantcast

Rispetto per le regole ma anche per il ruolo dello Sport

Lo sfogo su Facebook in seguito a quanto deciso dal nuovo DPCM; Cipolletti: "il Centro Sportivo è come una seconda famiglia".

Vogliamo proporvi quanto scritto, attraverso il proprio profilo Facebook, da Umberto Cipolletti (A.S.D. Pianeta Sport), in merito alla situazione che le Palestre stanno vivendo, in seguito al nuovo DPCM.

Racconto di un uomo che vive indossando con orgoglio la tuta 365 giorni all’anno. Mi piacerebbe che tramite queste poche righe riusciste a percepire la gioia e l’amore che si può provare nel vivere quotidianamente un CENTRO SPORTIVO frequentato da bambini, ragazzi ed adulti.
Vedere giornalmente arrivare in palestra bimbi sorridenti, impazienti di iniziare il loro allenamento e che prima di andare via già ti chiedono cosa si farà alla prossima lezione, non può che far scaturire in me sempre più voglia di studiare e dare di più per renderli felici.
Si, perché la loro felicità e la mia felicità coincidono.

Oppure, vedere ragazzi adolescenti che sono sempre con il musone e lo sguardo perso verso il basso o adulti che ti raccontano dei loro problemi e delle loro ansie e poi, dopo una sana e dura sessione di esercizi, rivederli con una nuova luce negli occhi, può essere solo motivo d’orgoglio per me. Ecco, per me IL CENTRO SPORTIVO è come una seconda famiglia, un luogo dove si crea una straordinaria alchimia ed una inspiegabile empatia fra le persone.
E questa, secondo voi, è da considerarsi “un’attività non essenziale“?
Mi auguro davvero che il 24 novembre ci diano la possibilità di vivere nuovamente tutto ciò. Ringrazio tutti coloro che tra ieri ed oggi mi hanno inviato disegni, messaggi vocali/video e telefonato per solidarietà.

P.S. rispetto le regole che il governo ci ha imposto, ma non condivido per niente il modo in cui dal 9 marzo in poi sono state trattate le strutture che si occupano di attività motorie. Si può fare e si deve fare MEGLIO!!!!

Intervista del 3 Ottobre 2019