Infrastrutture: Spanò incontra Barbuto e Masci

Durante l’incontro è stato fatto un focus particolare su quanto previsto nell’Allegato al DEF 2020 “Italia veloce”

Riceviamo e Pubblichiamo:

Il punto sulle infrastrutture del territorio: su questo tema si sono confrontati con l’on. Elisabetta Barbuto il Presidente di Confindustria Crotone, Mario Spanò, ed il Presidente della Sezione territoriale Trasporti e Logistica, Rosario Masci.

“Abbiamo avuto con l’On. Elisabetta Barbuto una interlocuzione molto proficua sullo stato dell’arte e le prospettive di sviluppo delle infrastrutture del territorio: porto, aeroporto, SS 106 e Linea ferroviaria Jonica. Sono i principali assets da cui partire per definire una visione di sviluppo condivisa non solo del territorio crotonese ma della Calabria Jonica, in stretta sinergia con le province limitrofe. L’on. Barbuto segue da Roma direttamente questi dossier ed è quindi una risorsa per il territorio con la quale continueremo a confrontarci”, ha dichiarato Spanò.

“Sono soddisfatta del lavoro finora svolto in Commissione infrastrutture e nell’Intergruppo ma ovviamente dobbiamo continuare ad essere presenti e seguire con attenzione ogni singolo passaggio. E’ notizia della scorsa settimana che il MIT ed il MEF hanno firmato il decreto interministeriale che, intervenendo sul Contratto di programma con Anas, assegna risorse per la progettazione del tratto Crotone – Simeri, che velocizzerà il collegamento con Catanzaro ed il versante tirrenico. Nei mesi scorsi ho richiamato anche l’attenzione della Regione e di RFI sulla necessità di superare le criticità riscontrate sui lavori della Linea ferroviaria Jonica: ho proposto un percorso alternativo che tocchi anche l’Aeroporto S. Anna, creando quindi quel raccordo necessario per uno sviluppo a rete dei nodi infrastrutturali. Sulla progettazione del nuovo tracciato della SS 106 da Crotone a Sibari nei mesi scorsi ho avuto interlocuzioni costruttive con l’Assessore Catalfamo ed Anas. Quest’ultima è stata sollecitata a predisporre un adeguato studio di fattibilità.” ha evidenziato l’on. Barbuto.

Durante l’incontro è stato fatto un focus particolare su quanto previsto nell’Allegato al DEF 2020 “Italia veloce”,  sulle risorse europee del programma Next generation EU e sulle priorità per l’accesso ai finanziamenti definite dal Governo sulle Linee Guida del Piano nazionale di ripresa e resilienza e dal Ministero delle infrastrutture.

“La pandemia ha imposto la programmazione di nuovi interventi finanziati con risorse straordinarie. Dobbiamo cogliere queste opportunità ma servono progetti e non solo promesse di studi di fattibilità. Sul nuovo tracciato della SS 106 da Crotone a Sibari crediamo che Regione e Governo debbano  definitivamente stabilire che questa è una priorità sulla quale investire per dare un assetto infrastrutturale funzionale allo sviluppo della Calabria Jonica, in rete con Porti e Aeroporto. Non si tratta solo di finanziare lavori di manutenzione. Ulteriori rimandi non solo non sono più tollerabili ma sono in deciso contrasto con quanto leggiamo nei documenti di programmazione di questi ultimi mesi”, ha concluso Masci.