Le rubriche di Crotone Informa - Sanita' E Salute

L’analisi dell’incremento dei casi giornalieri nella finestra a 15 giorni, mostra una diminuzione dal 21 Novembre foto

Non ancora attiva alcuna macchina Asp per processare i tamponi nel nostro ospedale (sig!).

Più informazioni su

A cura di Simone Carozzo, Analista

Abbiamo prima chiarito quale equipe nazionale di studio statistico del fenomeno che fa da supporto a ipotesi non solo prettamente sanitarie, ci ha permessi di cercare di ragionare sui numeri del Covid e con quali presupposti scientifici (riascolta, se vuoi, il primo video servizio cliccando qua); abbiamo ribadito perché e per come abbiamo terminato il report giornaliero sui dati covid (assicurato per più di 6 mesi) e proseguiamo, oggi assieme a focus specifici, un appuntamento settimanale (clicca qua e riascolta il secondo speciale) Insistiamo, come sempre, nel rammentare che i numeri che abbiamo dato e continueremo a fornire, sono riferiti a persone e che devono essere letti con criteri e su forbici di tempo oggettivabili solo da alcuni aspetti e che non bisogna fare confusione fra dati e cifre periodici e report con valenza scientifica.

L’incremento dei nuovi contagi medio giornaliero dell’ultima settimana è pari a 1.90%, ben inferiore al valore medio della settimana precedente (2.8%). Dopo diversi mesi (agosto) la variazione percentuale dei ricoveri ha un segno “negativo” registrando -0.21%, purtroppo i ricoveri in terapia intensiva registrano come dato medio settimanale +0.05%, comunque ben inferiore del +1.92% della settimana precedente. L’incremento medio settimanale dei Decessi è pari a 1.42% in leggera crescita rispetto alla settimana precedente (+1.38%). I Guariti aumentano mediamente questa settimana di +4.17%, maggiore del 3.84% della settimana precedente. L’incremento dei soggetti in Isolamento Domiciliare è mediamente dello 0.22%, contro il 2.28% della settimana precedente. Questi dati hanno determinato un +0.2% medio dei casi attuali in questa ultima settimana, contro il 2.23% di quella precedente. Nell’ultima settimana si assiste ad un assestamento intorno allo 0.04% dell’indice di letalità. Continua anche la discesa dell’indice Rt (su tutti i casi positivi) che si regista, comunque, da inizio novembre. Il tasso di ricoveri in terapia intensiva rispetto ai ricoveri ordinari si assesta, dal 14 novembre, intorno al 10%: dato, anche se con una minima, costante crescita. Il numero di tamponi eseguiti medio settimanale è pari a 209000, in leggera frenata rispetto al 218000 della settimana precedente. Il tasso medio di positività dei tamponi in questa ultima settimana è di 13.18% in diminuzione rispetto a quello della settimana precedente che era di 15.81%, trend, anche questo, che si sta registrando dal 10 novembre. L’analisi dell’incremento dei casi giornaliero nella finestra a 15 giorni, mostra una diminuzione dal 21 Novembre. I dati più importanti registrati in questa ultima settimana sono il decremento del numero dei ricoveri, soprattutto ordinari, e la diminuzione del tasso di positività del tamponi testati. Crotone, a l’altro ieri, ha registrato 23 casi (9 sintomatici e 14 sintomatici) con tre pazienti ricoverati. 15 gli asintomatici di Caccuri; 14 i positivi a Isola Capo Rizzuto (7 sintomatici e 7 asintomatici) con una persona ricoverata; altri 7 casi si registrano a Melissa (2 sintomatici e 5 asintomatici), sono cinque le persone infette a Cutro tutte asintomatiche; 2 casi a Casabona (1 sintomatico e 1 asintomatico); 2 positivi a Mesoraca (1 sintomatico e 1 asintomatico); un asintomatico a Petilia Policastro; una persona sintomatica a Roccabernarda;  2 asintomatici a Rocca di Neto e altrettanti a San Nicola dell’Alto. Non ancora attiva alcuna macchina Asp per processare i tamponi nel nostro ospedale (sig!).

Più informazioni su