Quantcast

Inaugurazione della nuova sede dell’Ufficio Tecnico Logistico foto

L’opera è stata, resa possibile dopo una serie di dirette e proficue interlocuzioni con la Direzione Centrale dei Servizi Tecnico Logistici

Nella mattinata odierna, in via Miscello da Ripe, è stato avviato il nuovo Ufficio Tecnico Logistico Provinciale della Questura di Crotone, a cui ha presenziato, in una delle ultime visite prima di lasciare la provincia di Crotone, S.E. il Prefetto della Provincia di Crotone, dott.ssa Tiziana TOMBESI, accompagnata dal Questore della Provincia di Crotone, dott. Massimo GAMBINO. La costante azione sul territorio, volta a migliorare le condizioni logistiche del personale della Polizia di Stato, trova in tale struttura uno dei momenti più significativi, cui si aggiungono quelli ancora in embrione, della nuova Questura. Ciò è stato possibile sia per l’impegno e dedizione che viene posta nelle progettualità, ma anche e soprattutto per la costante attenzione che il Sig. Capo della Polizia ha nei confronti di questa Provincia, anche per gli aspetti logistici.

Inaugurazione della nuova sede dell’Ufficio Tecnico Logistico

L’opera è stata, infatti, resa possibile dopo una serie di dirette e proficue interlocuzioni con la Direzione Centrale dei Servizi Tecnico Logistici e grazie all’indispensabile supporto della Prefettura, della Zona TLC di Catanzaro ed anche del Centro Raccolta Veca di Reggio Calabria. Infatti, su una parte di uno stabile demaniale, previsto inizialmente come Ufficio servente dell’Hotspot poi non realizzato e dove già insisteva il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, sono state effettuate una serie di migliorie – in economia – con una spesa autorizzata di circa 90 mila euro. È da rilevare che le attività di ripristino si sono svolte nel periodo del lockdown consentendo all’impresa edile di lavorare per la realizzazione di una struttura strategica che permetterà una adeguata sistemazione del personale. Singolare è poi la circostanza che l’Ufficio Tecnico Logistico è collocato accanto ad una struttura della Protezione Civile ad ulteriore testimonianza della “mission” di soccorso pubblico demandata alla Polizia di Stato.