Quantcast

Rocca di Neto: irregolarità nel centro di raccolta rifiuti

I carabinieri forestali nel corso di un controllo, avviato nei giorni scorsi, nel centro di raccolta di rifiuti in località Celestrino nel territorio di Rocca di Neto hanno accertato la gestione irregolare dei rifiuti, in violazione delle norme vigenti.

Nel corso di un controllo, eseguito alcuni giorni fa dai militari della stazione carabinieri forestale Santa Severina, è emerso subito che la gestione del centro di raccolta non era conforme alle norme vigenti. L’area della cosiddetta isola ecologica si presentava con i rifiuti parzialmente miscelati, non distinti per flussi omogenei. Il sito sul retro era privo parzialmente di recinzione consentendo di fatto l’accesso di persone o animali vaganti. Nelle aree adiacenti e lungo la strada di accesso era stata abbandonata una quantità considerevole di rifiuti di ogni tipo. L’Amministrazione comunale aveva aggiudicato l’appalto del servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti solidi urbani ad una società del comprensorio. Una persona è stata deferita alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone per le valutazioni di competenza. Sono in corso indagini per accertare eventuali ulteriori responsabilità.