Quantcast

Arresti nel crotonese

Estate Sicura ed intensificazione dell'attività di prevenzione e repressione crimini da parte della Questura

Più informazioni su

    riceviamo e pubblichiamo i due comunicati provenienti dalla Questura:

    Nella mattinata di ieri, 13 agosto 2021 u.s., nell’ambito specifici controlli volti alla prevenzione di reati in materia di stupefacenti nell’ambito del progetto “ESTATE SICURA” le Volanti dell’U.P.G.S.P. della Questura di Crotone hanno arrestato un cittadino sessantaduenne del posto. Il soggetto, con numerosi precedenti penali e di polizia, con in atto la misura cautelare della detenzione domiciliare in seguito ad altro arresto per detenzione di stupefacenti operato sempre dagli uomini della Squadra Volante lo scorso marzo, è stato sorpreso fuori dalla propria abitazione con fare sospetto, attirando quindi l’attenzione degli operatori. L’uomo, alla vista della volante, repentinamente faceva ingresso nell’androne dell’edificio dirigendosi verso la propria casa. A questo punto gli operatori della Squadra Volante procedevano ad un accurato controllo all’interno dell’abitazione del reo, trovando una quantità ingente di sostanza stupefacente di marijuana, per un totale di circa 480 grammi netti di sostanza stupefacente, contenuta in tre diverse buste occultate in  vari punti dell’abitazione, assieme a vario materiale da confezionamento e due bilancini di precisione. Pertanto il soggetto veniva accompagnato negli Uffici della Questura e tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente nonché per evasione. All’esito dell’udienza per rito direttissimo celebrata nella mattinata odierna veniva convalidato l’arresto e disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari per il soggetto.

    Nell’ultimo periodo si è intensificata l’attività della locale Squadra Mobile anche nei riguardi di diversi extracomunitari ospiti del locale Regional Hub. Nello specifico, a seguito di verifiche sui soggetti trasferiti nei giorni precedenti presso il Regional Hub di S. Anna sito in Isola di Capo Rizzuto (KR), personale di questa Squadra Mobile ha tratto in arresto due cittadini tunisini in quanto destinatari di un provvedimento di respingimento facevano reingresso sul territorio nazionale prima del termine previsto di anni tre dalla data di esecuzione del respingimento. Inoltre, medesimo personale della Squadra Mobile, in esecuzione di un Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Roma, ha rintracciato e tratto in arresto un cittadino senegalese, K. S., classe 1995.L’uomo dovrà espiare la pena definitiva ad anni 2, mesi 6 e giorni 1 di reclusione, per i reati di rapina e lesioni personali aggravate in concorso commessi a Roma il 7 agosto del 2018. Nel pomeriggio del 11 agosto 2021, infine, personale della Squadra Mobile ha dato esecuzione al provvedimento di applicazione della custodia cautelare in carcere in sostituzione di quella degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Crotone nei riguardi di un cittadino iracheno che aveva violato le disposizioni della misura cautelare.

    Più informazioni su