Quantcast

Cerimonia di passaggio di consegne alla 132ª Squadriglia Radar Remota di Crotone

Il Tenente Pinto, dopo l'assunzione del comando, ha voluto esprimere un sentito ringraziamento al Capitano Docimo per l’esemplare lavoro svolto durante il suo mandato

Più informazioni su

Giovedì 16 settembre, presso la 132ª Squadriglia Radar Remota di Crotone, ha avuto luogo il passaggio di consegne tra il Capitano Luca Docimo, Comandante uscente, ed il Tenente Gennaro Pinto, Comandante subentrante. La cerimonia è stata presieduta dal Comandante la 4ª Brigata Telecomunicazioni Sistemi per la Difesa Aerea e l’Assistenza al Volo di Borgo Piave (LT), Generale di Brigata Sandro Sanasi ed è stata impreziosita dalla presenza di numerose autorità religiose, civili e militari, tra cui il Prefetto di Crotone, Dott.ssa Maria Carolina Ippolito, il Sindaco di Isola di Capo Rizzuto, Dott.ssa Maria Grazia Vittimberga, il rappresentante del Comune di Crotone ed i rispettivi Gonfaloni e Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Tra gli invitati, la partecipazione di personale che negli anni ha prestato il proprio servizio presso l’Ente, precedentemente configurato come 36° Gruppo Radar A.M., a conferma dei nobili valori etici e morali e del legame con le più radicate tradizioni dell’Aeronautica Militare. Il Capitano Docimo, nel suo discorso di commiato, ha evidenziato come la Squadriglia abbia operato in maniera eccellente per il mantenimento degli standard operativi e per la conservazione della dotazione infrastrutturale dell’Ente, sottolineando che tutto ciò è stato reso possibile grazie alla dedizione e all’impegno profuso dal personale del Reparto. Infine, ha espresso un sentito ringraziamento alle Autorità Locali e alle Associazioni Combattentistiche e d’Arma per lo spirito di viva cordialità e grande disponibilità che ha caratterizzato il suo periodo di Comando.

Il Tenente Pinto, dopo l’assunzione del comando, ha voluto esprimere un sentito ringraziamento al Capitano Docimo per l’esemplare lavoro svolto durante il suo mandato e ha sottolineato l’importanza strategica che le Squadriglie Radar rivestono per la sicurezza dell’Italia. Rivolgendosi al personale, ha auspicato il proseguimento dei propri compiti con la stessa professionalità, passione e competenza dedicata in questi anni, allo scopo di ottenere risultati sempre più elevati per la difesa nazionale. Il Generale Sanasi, a conclusione della cerimonia, si è rivolto a tutto il personale della Squadriglia e al Comandante uscente, sottolineando l’eccellente lavoro e ringraziando per il pregevole operato che ha consentito il raggiungimento degli obiettivi prefissati dalle Superiori Autorità. La 132ª Squadriglia Radar Remota di Crotone è integrata nel sistema di Difesa Aerea nazionale e NATO e garantisce l’avvistamento e il riporto automatico alle Sale Operative del traffico aereo relativo all’area di competenza. Il compito principale del personale della Squadriglia è la manutenzione delle apparecchiature Radar e radio attraverso un servizio di sorveglianza tecnica garantito 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno.

 

Più informazioni su