Quantcast

Fugge all’alt, arrestato dopo un inseguimento

Il reo è un diciottenne con precedenti.

Più informazioni su

Nella nottata tra sabato e domenica, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cirò Marina, nel corso di un servizio perlustrativo svolto nell’ambito dei controlli per la “movida” del weekend, hanno provato a bloccare un’autovettura di grossa cilindrata, che stava percorrendo le vie del centro cittadino e della zona pedonale a forte velocità, intimandole l’alt, per identificarne il conducente, il quale, però, alla vista della pattuglia, ha accelerato, provando a dileguarsi. Nel corso del breve inseguimento che ne è scaturito, l’autista del mezzo ha commesso una lunga serie d’infrazioni e messo più volte a rischio l’incolumità degli altri utenti della strada, speronando, altresì, l’autoradio e danneggiandola lievemente, ma venendo tuttavia riconosciuto dagli operanti e rintracciato, poco dopo, all’interno della dimora familiare. Il reo, agricoltore 18enne del luogo, con precedenti di polizia, privo della patente di guida, poiché mai conseguita, è stato dapprima sottoposto, con esito positivo, al solo test etilometrico, essendosi rifiutato di eseguire quello per verificare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti, e, successivamente, al termine degli ulteriori accertamenti di rito, tratto in arresto per “resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato”, nonché deferito in stato di libertà per “rifiuto di sottoporsi al test per la rilevazione delle sostanze psicotrope” e “guida recidiva senza patente, poiché mai conseguita”, venendo condotto, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, presso la sua dimora, in regime di detenzione domiciliare. Nella mattinata odierna, il Giudice per le Indagini Preliminari, dopo aver convalidato l’arresto del giovane, gli ha concesso i termini a difesa e disposto nei suoi riguardi la misura dell’obbligo di dimora nel Comune di residenza, in attesa della definizione del procedimento penale.

Più informazioni su