Quantcast

Grave atto di teppismo e violenza ai danni dell’Orto Botanico gestito da Italia Nostra

"Condanniamo in modo forte e chiaro questi episodi di teppismo, violenti ed insopportabili, contro un'area verde, una volta in degrado, poi riqualificata".

Più informazioni su

Ieri sera è stato perpetrato un atto gravissimo ai danni dell’Orto Botanico, situato in Discesa Castello a Crotone, da parte di vandali che agiscono impuniti da tempo, devastando un’area curata con tanta passione e sacrificio dai Volontari di Italia Nostra. Nessun intervento delle Forze dell’Ordine, pure chiamate più volte. I delinquenti – cacciati dai Volontari – hanno minacciato gli stessi rivolgendo epiteti irripetibili. Condanniamo in modo forte e chiaro questi episodi di teppismo, violenti ed insopportabili, contro un’area verde, una volta in degrado, poi riqualificata grazie all’impegno assiduo e generoso di Pino, Doriana, Tonio ed Alessandro. Respingiamo le minacce indirizzate a coloro che hanno dedicato in questi 6 anni tanto lavoro alla manutenzione dell’Orto, trasformando un’area degradata in una piccola Oasi profumata e vivibile nel centro storico, nell’antico terrapieno del possente Bastione San Giacomo. Chiediamo al sig. Sindaco ed all’Assessore al Verde Pubblico di voler procedere al più presto con interventi per la messa in sicurezza dell’Orto, a partire da una adeguata recinzione, dall’attivazione della video sorveglianza collegata con le forze dell’Ordine. Come richiesto più volte da anni ormai da Italia Nostra, che rinnova l’appello urgente per la firma della Convenzione tra il Comune e l’Associazione per la gestione dell’Orto Botanico. Solo dopo aver ottenuto gli interventi di messa in sicurezza e completato la pratica della Convenzione, con l’attivazione della copertura assicurativa per i visitatori, sarà possibile aprire l’Orto Botanico alla fruizione dei Cittadini. Italia Nostra confida ci sia una reale volontà politica da parte del Comune per ottenere quanto richiesto.

Più informazioni su