Quantcast

Altro che proroga: o si smonta o si paga! foto

Incredibile e vergognoso tentativo di "fregare" gli esercenti che avevano usufruito di sedie tavoli e gazebo gratuiti sulle aree pubbliche!

Più informazioni su

    di Procolo Guida

    Non si sa davvero più come sollecitare per fare meno peggio. Amministrare una comunità continuando a vivere sul doppio binario di una comunicazione bulimica negli annunci della Crotone che sarà (solo nei mega progetti presentati e non si mai quando) ed assolutamente stitica di informazioni per il quotidiano anche quando è a rischio multe e danni salatissimi, è davvero oramai insopportabile. Per di più a scapito di chi opera già con le mille crisi ed i rincari che spuntano quotidianamente; ma per la Giunta Voce è oramai come mangiare pasta e carne. Oggi l’ennesimo esempio viene da quel disagio divenuto opportunità per quegli esercenti che, in piena pandemia, hanno potuto usufruire di posa di sedie tavoli e gazebo gratuiti sulle aree pubbliche prospicienti le proprie attività proprio per assentire alle prescrizioni di distanziamento anticovid senza chiudere le attività. Il blog dell’Indifferente è stato il primo a preoccuparsi dell’imminenza della scadenza dello stato emergenziale che ha permesso queste agevolazioni (il prossimo 31 marzo!).

    smonta gazebo

    Ebbene oggi, ad una manciata di ore, dalla scadenza, il Comune risponde con una proroga(???) che ha un doppio binario morto: o paghi o smonti subito! Ed il bello, anzi davvero disgustoso, è che lo sappiamo noi! Si perché una pubblica amministrazione, che ha il già difficile compito di operare in regime di crisi biblica, se vuole farsi rispettare, avrebbe già l’obbligo di convocare associazioni di categoria e Dogre srl (la società concessionaria dei tributi sul suolo pubblico) per concordare modalità, comunicazione e costi dell’operazione; ma almeno 30 o 60 giorni prima… Invece che si fa? Si gioca palesemente a frica cumpagnu! Si perché non solo non c’è alcuna proroga, se non si paga e senza alcun tipo di agevolazione, quanto si comunica che sono automaticamente prorogate nei titoli e nelle immagini del sito e del social (sempre più simile a Novella 2000) del Comune. Infatti nel documento con tanto di protocollo (scaricabile qua l’avviso ) c’è scritto chiaro chiaro: andate da Dogre e pagate o smontate e pure comunicate, tutto a spese vostre: qui c’è solo la proroga a mandarvi a…! Ed addirittura scrivete in evidenza che trattasi di proroga automatica! VERGOGNA! Cosa dovremmo aggiungere se non che siamo davvero esterrefatti… Non di meno delle associazioni di categoria e dell’intero Consiglio Comunale. Ma è mai possibile che gli atti li leggiamo solo noi e qualche blog? Ma è mai possibile che non si ha minimamente rispetto di tutta questa povera gente che lavora e che fa già una fatica bestia per non chiudere la propria attività? VERGOGNA! Questa volta se non ritirate immediatamente avvisi, atti e comunicazioni farloppe, dovrete pagare anche le spese legali conseguenti!

    smonta gazebo

    Più informazioni su