Quantcast

La torre vecchia di capo Rizzuto rischia di sprofondare

Questo è il monito con il quale in questi mesi sono stati richiesti, in Regione, gli interventi per il risanamento costiero.

Riceviamo e Pubblichiamo:

La torre vecchia di capo Rizzuto rischia di sprofondare nelle meravigliose acque del mar Jonio.

Questo è il monito con il quale in questi mesi insieme al deputato Sergio Torromino (FI) e al consigliere Regionale Vito Pitaro (Santelli Presidente), ci siamo recati negli uffici della regione chiedendo che gli interventi previsti per il risanamento costiero venissero avviati al più presto.

Oggi finalmente parte la fase che dovrebbe portarci da qui a pochi mesi, subito dopo la stagione estiva, all’avvio dei tanto attesi lavori. Un investimento importante, che da solo certamente non basta per la definitiva risoluzione del problema del erosione costiera, ma sarebbe il primo passo per scongiurare il definitivo declino del maniero.

Auspichiamo che l’amministrazione comunale, sia da monito negli uffici comunali, affinché i documenti che certamente saranno necessari siano prodotti nel minor tempo possibile affinché non ci si debba dilungare ulteriormente per l’avvio dei lavori.

Ringrazio per il grande interessamento il coordinatore Provinciale (FI) nonché deputato Sergio Torromino ed il consigliere Regionale Vito Pitaro (santelli Presidente) per la grande sensibilità dimostrata verso un tema molto sentito dalla comunità, sia per l’importanza storica che la Torre Vecchia ha, sia per il senso di appartenenza che la stessa rappresenta per noi cittadini di Isola; ma soprattutto per il grande impegno dimostrato, senza il loro aiuto e sostegno oggi molto probabilmente non saremmo qui a comunicare l’avvio di questa nuova fase.

Continueremo a monitorare e ad essere da pungolo affinché la fase procedurale si concluda nel minor tempo possibile.

Carmela Maiolo
Coordinatore cittadino FI Isola Capo Rizzuto