Quantcast

Incontro in Regione per tracciare le linee di sviluppo della provincia di Crotone

Dalla riforma del sistema camerale ai progetti relativi al porto, avviata l'interlocuzione con l'ente Regionale. Pugliese: "Nel rispetto del principio di sussidiarietà proseguiremo con la nostra azione di coinvolgimento di tutti gli enti preposti al fine di poter attrarre e dispiegare tutte le risorse possibili a beneficio delle imprese e dell’intero sistema economico e sociale crotonese."

Si è svolto nella mattinata di lunedì 01 febbraio, presso la Regione Calabria, un incontro tra il Commissario Straordinario della Camera di commercio di Crotone Alfio Pugliese ed il Presidente della Regione Calabria Nino Spirlì. All’incontro erano presenti anche l’Assessore  regionale alle Infrastrutture Domenica Catalfamo, il Capo di Gabinetto dell’amministrazione regionale Luciano Vigna, l’On. Sergio Torronino, il Presidente della Consulta marittima e già Consigliere camerale Francesco Lagani ed il Responsabile di Cofidi Calabria Salvatore Silipo.

Abbiamo condiviso l’avvio della fase di riforma camerale con la Regionespiega il Commisario Puglieseuna fase in cui la Camera di commercio di Crotone continuerà con forza a svolgere il proprio ruolo di propulsore per l’attivazione di politiche ed iniziative finalizzate allo sviluppo del territorio crotonese.

Nel corso dell’incontro, oltre al tema della riforma del sistema camerale, è stata affrontata la questione infrastrutturale, al fine di individuare gli investimenti da attivare in provincia di Crotone. In particolare, il Presidente della Regione ha apprezzato l’ammissione dei due progetti inerenti all’infrastruttura portuale presentati dall’Ente camerale a valere sui bandi del Ministero delle Infrastrutture e si è impegnata a convocare un apposito incontro con l’Autorità portuale di Gioia Tauro al fine di condividere le azioni da adottare per la presentazione del progetto di sviluppo del porto di Crotone tra le misure da finanziare a valere sul recovery plan. Con la Regione è stata, inoltre, condivisa l’azione già avviata dalla Camera di commercio, in collaborazione con il Comune di Crotone, e destinata a creare, con l’intervento dei cofidi, un fondo di garanzia, sostenuto dai fondi antiusura e dalle royalties, per supportare le imprese in difficoltà e rendere bancabili quelle piccole realtà che stanno particolarmente soffrendo le conseguenze dell’emergenza sanitaria. A tal proposito la Regione si è impegnata a velocizzare la liquidazione delle royalties ai comuni beneficiari, affinché questi possano rendere disponibili tale risorse a supporto del sistema economico e produttivo del territorio.
Anche l’Assessore Catalfamo ha plaudito alle azioni compiute dall’Ente camerale per lo sviluppo della provincia ed in particolare per il miglioramento infrastrutturale, ruolo evidenziato anche dall’intervento di Francesco Lagani che, in qualità di Presidente della Consulta marittima, ha ricordato come l’Ente camerale stia operando già da alcuni anni come protagonista nell’attrazione di investimenti sul territorio.
Soddisfazione per l’esito della riunione è stata espressa anche dall’On. Torromino che ha fortemente voluto l’incontro a beneficio delle strategie di sviluppo della provincia di Crotone.

Ringraziamo la Regione, ed in particolare il Presidente Spirlì e l’Assessore Catalfamo, per la disponibilità con cui ci hanno accolti e per l’attenzione dimostrata nei confronti delle istanze del territorioconclude Alfio PuglieseNel rispetto del principio di sussidiarietà proseguiremo con la nostra azione di coinvolgimento di tutti gli enti preposti al fine di poter attrarre e dispiegare tutte le risorse possibili a beneficio delle imprese e dell’intero sistema economico e sociale crotonese.