Quantcast

Isola di Capo Rizzuto: avviata la campagna vaccinale

Oltre 400 over 80 per la prima fase di vaccini

E’ stata avviata questa mattina la campagna vaccinale anti-covid per gli ultraottantenni nel comune di Isola Capo Rizzuto. A condurla è stata l’Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone con il supporto delle associazioni locali di volontariato e grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale che ha messo a disposizione i locali in Piazza del Popolo. Presenti sul posto per la gestione della sicurezza anche i Carabinieri della tenenza di Isola Capo Rizzuto e il personale della Polizia Locale. In totale sono 420 le dosi che verranno somministrate in questa prima fase vaccinale, che andranno a coprire circa la metà degli over 80 presenti sul territorio, l’elenco è stato fornito all’Asp direttamente dai medici curanti. L’amministrazione comunale sta seguendo da vicino il prosieguo della vaccinazione, in modo particolare da sottolineare la presenza sul posto del dottor Randolfo Fauci, medico di base in pensione e oggi Assessore comunale alla Sanità e del Sindaco Maria Grazia Vittimberga. Il primo cittadino ha espresso la sua sull’avvio della campagna:

“Siamo felici e lo siamo ancora di più nel vedere gli occhi pieni di speranza e gioia di questi anziani che oggi stanno facendo la fila. Questi sono i nostri padri, i nostri nonni, sono la storia di questo territorio ed è giusto che vengano tutelati, era doveroso iniziare da loro e penso sia perso fin troppo tempo”. “La speranza – continua il Sindaco – è che ora si viaggi spediti, che si acceleri il più possibile affinché possiamo lasciarci alle spalle questo triste momento. In questo lungo anno abbiamo provato sulla nostra pelle quanto dolore provochi questa pandemia, alcune famiglie hanno perso i loro cari, altri hanno affrontato il virus con sofferenza e altri, fortunatamente, lo hanno superato senza neanche accorgersene. In totale, ad oggi, sono stati quasi 500 i contagi nel nostro territorio, l’arrivo del vaccino ci fa sperare ad un ritorno alla normalità ma ancora è lunga: dobbiamo continuare ad essere forti ed osservare le regole, il virus non è ancora sconfitto e non dobbiamo cadere in tentazioni”.