Quantcast

Approvato il regolamento della consulta per la disabilità

Un atto importante frutto di un grande lavoro messo in campo dalla consigliera di maggioranza, Alessandra Stillitano, che ha cercato di trovare una soluzione idonea alla proposta fatta dalla consigliera di minoranza Luigina Vallone.

Nel corso del Consiglio Comunale del 22 giugno 2021, tra i vari punti all’Ordine del Giorno, tutti approvati senza alcun voto contrario, segno evidente del grande lavoro dell’amministrazione, è stato approvato anche il regolamento della consulta per le politiche a favore delle persone con disabilità. Un atto importante frutto di un grande lavoro messo in campo dalla consigliera di maggioranza d.ssa Alessandra Stillitano che ha cercato di trovare una soluzione idonea alla proposta fatta dalla consigliera di minoranza Luigina Vallone che, nei mesi scorsi, aveva chiesto la nomina di un Garante per la Disabilità. L’accordo comune è stato trovato all’interno della commissione statuti e regolamenti, presieduto dalla stessa Stillitano, che ha decisamente preso a cuore la vicenda e l’ha portato a compimento, anche se con non poche discussioni perché inizialmente la consulta non veniva vista come la soluzione ideale. Gli argomenti e le motivazioni messe in campo dalla Stillitano, però, hanno convinto tutti e alla fine il regolamento è stato portato in consiglio e approvato all’unanimità.. Nel suo intervento, la d.ssa Alessandra Stillitano, del gruppo di maggioranza “Liberi di Ricominciare” ha illustrato l’iter che ha portato la sua commissione ad approvare questo regolamento:

 “La procedura è partita da una mozione della consigliera Luigina Vallone che aveva proposto l’istituzione di un garante per la disabilità, abbiamo valutato questa figura  ma non ne siamo stati pienamente convinti e abbiamo guardato ad altri strumenti che potessero garantire al meglio l’inclusione sociale delle persone che vivono con disabilità. Abbiamo fatto un lavoro meticoloso, frutto di tanto studio che di conseguenza ci ha portato ad allungare i tempi: ci tengo a ringraziare soprattutto il responsabile dei servizi alla persona Francesco Notaro e il Sindaco per la straordinaria collaborazione. Istituiamo un organismo che per come concepito sarà un punto di dialogo, confronto, idee e tanto lavoro, sarà propositivo e coinvolgerà sia l’ente comunale con gli uffici preposti, sia la parte politica, sia, soprattutto, le associazioni di categoria e le figure professionali del territorio. Sono convinta che questa sia la chiave ideale, una chiave trasversale, in quanto essendo un organismo collegiale consente il confronto di diverse figure che operano tutti i giorni con le problematiche della disabilità, la nostra idea era questo e non un unico garante. Questo perché, a nostro avviso, la disabilità non può essere racchiusa in un unico settore, non deve toccare solo le politiche sociali, ma anche i settori urbanistica, cultura, sport, tempo libero, integrazione lavorativa e quant’altro, la disabilità deve essere intensa nella sua totalità e in tutte le sue problematiche. Sono tanti i settori che dovranno intervenire, queste figure dovranno dialogare all’interno della consulta, tra di loro anche la parte politica con un consigliere di maggioranza ed uno di minoranza. La figura apicale di questa assemblea sarà il presidente, questo avrà un ruolo di coordinamento all’interno e di rappresentanza all’esterno, sarà una persona scelta con una manifestazione d’interesse e sarà valutata da una commissione esterna”.

Sul punto è poi intervenuto la stessa Luigina Vallone che ha evidenziato il lavoro di gruppo e la volontà di trovare una soluzione all’interno di tutta la Commissione e in generale del Consiglio; mentre il consigliere Gaspare Cavaliere ha voluto sottolineare che Isola Capo Rizzuto, in tema disabilità, non è mai stata inferiore a nessuno, come qualcuno ha voluto lasciare intendere. Anzi, ha ribadito Cavaliere, è sempre stata d’esempio per i comuni limitrofi soprattutto con il grande lavoro svolto dal mondo associativo, ricordando, tra gli altri, lo storico “Centro Matteo 25” che per anni è stato punto di riferimento di tutta la provincia e non solo. Il consigliere Gareri, invece, ha voluto evidenziare anche il lavoro del suo gruppo all’interno della commissione. Sul tema è intervenuto anche il consigliere Maurizio Piscitelli e ha poi concluso il Sindaco Maria Grazia Vittimberga che ha voluto ringrazia la consigliera Alessandra Stillitano per il grande lavoro svolto nell’istituzione di questa consulta ma al contempo ne ha approfittato per ringraziare la sua consigliera per la grande mole di lavoro che sta mettendo in campo, su diversi settori, sin dal suo insediamento, oltre a sottolineare le capacità professionali e umane della stessa. Il primo cittadino ha poi voluto sottolineare che tanti progetti messi in campo a favore della disabilità, a partire dagli accessi al mare e dall’abbattimento delle barriere architettoniche.