Quantcast

Iniziato il servizio di trasporto socio-assistenziale

Un progetto che mira a fornire un aiuto concreto in favore di anziani e disabili motori di qualsiasi età.

È iniziato nei giorni scorsi il servizio del trasporto socio – assistenziale 2021-2022 programmato dall’Amministrazione Comunale di Isola di Capo Rizzuto attraverso il Servizio alla Persona – Servizi Sociali. Un progetto che mira a fornire un aiuto concreto in favore di anziani e/o disabili motori di qualsiasi età che necessitano di essere accompagnati verso i centri riabilitativi e sanitari e presidi scolastici presenti nel territorio comunale e regionale. Si tratta di un servizio continuativo che da ormai molto anni viene portato avanti dal Servizio alla Persona – Servizi Sociali e che nel prossimo biennio avrà un finanziamento dedicato di € 28.000,00. L’obiettivo che si è prefissato il sindaco Maria Grazia Vittimberga, in sintonia con l’assessore al ramo Randolfo Fauci, è quello di non lasciare indietro nessuno ed è mirato a garantire la qualità della vita, il diritto alla salute e la tutela delle categorie sociali più deboli, con particolare riferimento agli anziani, ai portatori di handicap e agli emarginati. Non a caso il servizio è stato allargato anche agli studenti locali che hanno bisogno di raggiungere la loro scuola di appartenenza.

Il Sindaco Maria Grazia Vittimberga ha inoltre sottolineato che: le categorie deboli del nostro territorio sono in realtà le categorie forti, non possiamo emarginarli ma anzi dobbiamo coinvolgerli il più possibili e insieme al Settore dei Servizi Sociali, sempre sensibile a queste tematiche, stiamo mandando avanti altri progetti mirati alla piena integrazione delle categorie speciali. Una programmazione che prevede anche la garanzia ormai da anni di servizi integrativi quali l’esenzione di trasporto e mensa scolastica per bambini con certificazione 104 articolo 3 comm1 e 3 ed il supporto agli alunni con disabilità attraverso il coinvolgimento di figure specifiche quali educatori, oss, psicologi e logopedisti (quest’ultimo servizio garantito grazie a fondi della Regione Calabria).