Quantcast

Le rubriche di Crotone Informa - Sanita' E Salute

EVITARE INUTILI ASSEMBRAMENTI NELLE STRUTTURE SANITARIE

E' il dottor Enrico Ciliberto a raccomandare prudenza assieme a tutto il Consiglio Direttivo dell'Ordine dei medici che rispecifica tutte le buone pratiche per affrontare al meglio questa emergenza

Più informazioni su

riceviamo e pubblichiamo:

Il Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Crotone 

a seguito della rapida e, purtroppo, preoccupante escalation della situazione correlata alla diffusione del virus Covid-19,  a tutti nota grazie all’intenso battage informativo dedicato, e, soprattutto, in ragione delle ultime disposizioni contenute nell’Ordinanza n° 648 della Presidenza del Consiglio dei Ministri con la quale si estendono a tutto il Territorio Nazionale le disposizioni di cui al Decreto 8 Marzo 2020,

considerati i recenti flussi di concittadini provenienti dalle zone a maggior rischio di infezione (cosiddette “zone rosse”), dopo aver tenuto al merito tre consecutivi Consigli Direttivi straordinari, l’ultimo sabato 7 marzo a conclusione del quale ha inteso, nel rispetto Istituzionale, evitando anticipazioni e sovrapposizioni informative, attendere le direttive ed i provvedimenti annunciati da parte della Regione Calabria,

preoccupato delle possibili attese diffusioni dell’infezione a fronte delle gravi  riconosciute limitazioni delle specifiche dotazioni sanitarie necessarie in ipotesi di emergenza, per come già manifestatasi nelle aree di maggior criticità, in qualità di Organo sussidiario dello Stato in materia sanitaria e quale Organo di rappresentanza esponenziale della categoria dedito alla tutela della salute collettiva dei cittadini del territorio di pertinenza, nella propria autonomia e senso di responsabilità, relativamente alle proprie specifiche competenze di esclusivo carattere sanitario,

Rivolge accorato appello  alla cittadinanza tutta affinchè attui in modo radicale, responsabile e maturo ogni forma di prevenzione quale unica azione efficace di contenimento e controllo, raccomandando di evitare inutili e pericolosi assembramenti nelle strutture sanitarie (Guardie Mediche, Pronto Soccorso, Reparti Ospedalieri, Ambulatori, Studi dei Medici di Famiglia e dei Pediatri di libera scelta ecc.), attenendosi rigorosamente alle disposizioni già impartite da Decreti ed Ordinanze, evitando visite a parenti ed amici degenti, nonché accompagnamenti e  soprattutto richieste di prestazioni sanitarie che non rivestano effettivo carattere di necessità ed urgenza secondo precise indicazioni Mediche e, nelle modalità, secondo quanto previsto dalle disposizioni vigenti;

Chiede alla Direzione Strategica della nostra ASP, oltre alle misure già adottate ed in attesa che siano rese operative le disposizioni contenute nel piano strategico regionale, di avallare, attraverso un immediato piano attuativo, la presente richiesta nell’interesse condiviso della tutela della salute dei cittadini e degli operatori sanitari tutti,  ospedalieri e territoriali,  valutando come regolamentare i flussi di visitatori presso le strutture sanitarie ed unità operative, come limitare l’erogazione delle prestazioni a quelle di maggior priorità clinica, come intensificare le procedure di sanificazione degli ambienti sanitari,  la predisposizione di una Unità Operativa completamente dedicata all’emergenza Covid-19,  l’attivazione in tempi brevi del completamento della dotazione di posti letto dell’U.O. di rianimazione.

Si raccomanda, altresì, di perseguire ed implementare con ogni mezzo ed ogni risorsa le già avviate attività amministrative atte al, seppur difficile, reperimento dei necessari presidi di protezione per gli operatori sanitari tutti, senza i quali non sarà possibile offrire con la dovuta sicurezza le varie tipologie di prestazioni ed in particolare quelle a maggior rischio di contagio.

Un riconoscimento particolare alla classe medica ed a tutti gli operatori sanitari per l’abnegazione, la compostezza e l’alta professionale dimostrate in questo momento così unico e difficile.

Il Presidente ed il Consiglio Direttivo dell’Ordine

Dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provioncia di Crotone

Più informazioni su