Quantcast

Giornata del Fiocchetto Lilla per la lotta contro i disturbi del comportamento alimentare

Cortese: "Ritengo opportuno che ci sia comunque un momento di riflessione su un argomento che purtroppo coinvolge tante persone, misconosciuto e spesso coperto da quella patina di silenzio"

Oggi, 15 marzo, è la giornata del Fiocchetto Lilla per la lotta contro i disturbi del comportamento alimentare. L’emergenza sanitaria in corso non ci consente, come avremmo voluto,  di prevedere iniziative pubbliche su un tema così importante. Tuttavia ritengo opportuno che ci sia comunque un momento di riflessione su un argomento che purtroppo coinvolge tante persone, misconosciuto e spesso coperto da quella patina di silenzio dovuta anche ad un senso di vergogna che accompagna coloro che ne sono colpiti. Occorre accrescere l’attenzione, sensibilizzare ed informare sulle conseguenze fisiche e psicologiche che derivano da questi comportamenti. Contribuire ad accrescere la consapevolezza individuale e collettiva sull’argomento e soprattutto creare una rete di solidarietà verso chi ne è colpito. I dati ci dicono che le problematiche legate ai disturbi dell’alimentazione, come anoressia e bulimia colpiscono colpiscono soprattutto le persone in età adolescenziale ma si tratta in generale di comportamenti molto diffusi. Dietro i dati bisogna ricordare soprattutto che ci sono le persone, coloro che sono colpite ma anche le famiglie alle quali bisogna assolutamente stare vicini. Oggi vogliamo comunque dare un segnale di presenza e di vicinanza. Sul sito istituzionale pubblichiamo il fiocchetto lilla simbolo della lotta contro i disturbi del comportamento alimentare per manifestare la nostra adesione ad una giornata che deve essere di riflessione ma soprattutto di stimolo ad attuare tutte le forme di informazione e di sostegno per combattere questi comportamenti.

L’assessore alla Tutela della Salute
Carla Cortese