Quantcast

Interventi per il sociale destinando il 5×1000 al Comune

L’amministrazione Voce propone di rilanciarla anche come strumento di partecipazione attiva alla vita cittadina e soprattutto come veicolo per sostenere fasce disagiate della popolazione

Più informazioni su

E’ una misura possibile ma poco applicata. L’amministrazione Voce propone di rilanciarla anche come strumento di partecipazione attiva alla vita cittadina e soprattutto come veicolo per sostenere fasce disagiate della popolazione: destinare il 5 x 1000 dell’Irpef al Comune di Crotone.

Nella dichiarazione dei redditi – evidenzia l’assessore al Bilancio Antonio Scandale – è possibile indirizzare il 5 x 1000 ad enti impegnati nei servizi sociali. Tra questi anche i comuni. Se si sceglie di destinarlo al Comune, in sede di compilazione delle denunce dei redditi, si darà all’Ente la possibilità di avere risorse aggiuntive da destinare ai servizi sociali. Avremo maggiori possibilità di intervenire con servizi e progetti in favore di anziani, persone diversamente abili, minori, famiglie in difficoltà. E’ un gesto di grande generosità che contribuisce a sostenere la spesa sociale per la comunità.

Per scegliere questa modalità è sufficiente firmare sul modulo di dichiarazione nel riquadro che riporta la scritta “attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente”. Questa scelta consentirà al Comune di utilizzare i fondi derivanti dal 5 x 1000 ampliando i servizi per il sociale. Tra l’altro se non si destina il 5 x 1000 questi fondi vanno allo Stato mentre esprimendo questa volontà le somme potranno essere destinate ed utilizzate direttamente dal comune.

 

 

 

Più informazioni su