Quantcast

Piano di Zona dei Servizi Sociali: collaborazione con l’Università della Calabria

Il protocollo sarà stipulato nei prossimi giorni.

La Giunta comunale, preso atto delle deliberazioni della conferenza dei sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale, ha approvato l’avvio del procedimento procedimento di programmazione per l’elaborazione e l’adozione del Piano Sociale di Zona e l’istituzione dei tavoli tematici di concertazione secondo i principi della normativa di settore. Con la stessa delibera la Giunta ha anche approvato lo schema di protocollo di intesa tra Comune di Crotone e Università della Calabria finalizzato al predisposizione e al monitoraggio del Piano di Zona dei Servizi Sociali. Il protocollo, che sarà stipulato nei prossimi giorni, costituisce un importante strumento finalizzato alla costruzione di un sistema integrato di servizi e interventi sociali nell’area dell’Ambito Sociale di Crotone, composto dai comuni di Belvedere Spinello, Cutro, Isola Capo Rizzuto, Rocca di Neto, San Mauro Marchesato e Scandale, oltre al comune di Crotone in qualità di ente capofila. In particolare, con il protocollo, le due parti si impegnano alla predisposizione e al monitoraggio del Piano di Zona dei Servizi Sociali previsto dalla legge regionale legge regionale n. 23/2003 e dalla DGR 503/2019 e all’ideazione di specifiche forme di collaborazione e progetti anche con carattere di sperimentalità oltre al sostegno e lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze nelle aree e nelle discipline di comune interesse.

Con la stipula del protocollo di intesa si da una spinta decisiva alla strutturazione dell’Ambito Sociale di Crotone. Oltre all’importante collaborazione che si instaura con l’Università della Calabria, si prevede anche l’istituzione di tavoli tematici di concertazione con associazioni ed enti del terzo settore del territorio. Il tutto è finalizzato a dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini di tutto l’ambito – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Filly Pollinzi