Quantcast

Presentato il progetto Play Actor

E’ stato presentato, questa mattina nella Sala Consiliare, nel corso di una conferenza stampa il progetto “Play Actor”

E’ stato presentato, questa mattina nella Sala Consiliare, nel corso di una conferenza stampa il progetto “Play Actor”. A presentare l’iniziativa l’assessore alle Attività Produttive Luca Bossi, Marco Pupa dell’Accademia Kroma e Emanuela Covelli di FenImprese. Il progetto Play Actor è un percorso didattico, accreditato dalla Regione Calabria, dedicato alle discipline della recitazione teatrale, cinematografica e del doppiaggio che ha come obiettivo quello di diventare un’opportunità di formazione professionale nel settore di riferimento da svolgere nella propria Regione e, sopratutto, di creare e dare possibilità di lavorare da professionisti per il teatro e il cinema.
Il progetto nasce dalla partnership tra Accademia Kroma, Iprogec e FenImprese. Grazie all’esperienza dell’accademia Kroma, che investe e opera da anni sul territorio nella formazione teatrale e cinematografica  e che ha richiamato allievi dalle altre province e regioni e alle competenze e all’esperienza di Iprogec e FenImprese, realtà qualificate nella formazione e nei servizi alle aziende, è stato possibile offrire una importante possibilità nel settore della formazione e produzione artistica. Gli obiettivi del progetto Play Actor, come è stato illustrato nella conferenza stampa, sono quelli di creare delle dinamiche di formazione e produzione nel settore teatrale e cinematografico, che si ritiene un efficiente strumento di ricaduta culturale reale sul territorio oltre a formare e dare opportunità di lavoro a professionisti del settore e ai giovani talenti.
In questa prima fase, si è deciso di proporre un corso accreditato dalla Regione Calabria in modo da dare la possibilità ai partecipanti di avere alla fine del percorso un titolo giuridicamente riconosciuto ed una preparazione idonea per diventare professionisti. E’ prevista la partecipazione di  un corpo docente altamente qualificato oltre che la partecipazione di  artisti del panorama teatrale e cinematografico nazionale.

Una volta terminato il percorso didattico si passerà alla fase di produzione, così da poter consentire ai partecipanti di iniziare attivamente la loro professione. Consolidate queste due fasi, formazione e produzione, diventano cicliche e potranno offrire continuità di lavoro, di qualità artistica e di ricaduta culturale reale sul territorio. Il coinvolgimento delle professionalità è molto dinamico e continuativo nel tempo, con l’obiettivo di dare possibilità di crescita occupazionale indeterminata anche nel settore teatrale e cinematografico. Il progetto è finalizzato a realizzare  un risultato positivo in termini di qualità artistica da condividere con il territorio, e di conseguenza la città di Crotone avrà attività teatrali continue, e inedite possibilità di lavoro nel mondo del cinema, oltre a portare anche un importante ricaduta economica. Infine l’obiettivo della fase di produzione è far si che le opere teatrali/cinematografiche possano essere rappresentate anche in altre regioni italiane a testimonianza di una città che sa esportare arte e cultura cancellando così le solite immagini stereotipate e negative del nostro territorio. Come è stato affermato la città di Crotone nel corso degli anni ha sempre dato alla luce talenti che hanno dovuto lasciare la città per poter studiare e lavorare nel mondo del teatro e del cinema. L’obiettivo del progetto è dare la scelta ad un giovane artista di poter restare per formarsi e lavorare. Accolta la richiesta dell’amministrazione di voler prevedere due borse di studio destinate a giovani che vivono condizioni particolarmente disagiate ai quali si intende offrire la possibilità di poter mettere in luce il proprio talento.