Quantcast

Favorire trasparenza, collaborazione, partecipazione e controllo sociale sul tema dei beni e le aziende confiscate

Camera di commercio di Crotone e Unioncamere Martedì 15 marzo, ore 11.00, presentano il webinar del progetto OPEN KNOWLEDGE per la provincia di Crotone.

Appuntamento on line domani 15 marzo 2022, alle ore 11.00, a Crotone, con il webinar di presentazione del progetto “OPEN KNOWLEDGE”, iniziativa per creare condizioni, coinvolgimento e prassi consolidate che rispondono ai principi di trasparenza, collaborazione e partecipazione, quali elementi imprescindibili dello sviluppo, sul tema delle aziende confiscate.
È l’obiettivo del progetto OPEN KNOWLEDGE – Animazione e formazione per creare valore sociale, economico e civico per il territorio attraverso la conoscenza e l’utilizzo degli open data sulle aziende confiscate, ammesso a finanziamento nel quadro del PON Legalità 2014-2020.   Il progetto si inserisce nel percorso di miglioramento delle competenze della Pubblica Amministrazione nel contrasto alla criminalità organizzata, mediante l’utilizzo delle tecnologie digitali e l’informazione open da esse veicolate. Informazione necessaria per la formulazione di schemi interpretativi sui fenomeni illegali e schemi predittivi sui fattori che consentono un efficace reinserimento e valorizzazione delle aziende confiscate nell’economia legale. OPEN KNOWLEDGE coinvolgerà un team di esperti di Unioncamere, delle agenzie del sistema camerale (Centro studi Tagliacarne e Sicamera) e delle 22 Camere di Commercio di Calabria, Campania, Puglia, Basilicata e Sicilia.

Mediante attività di sensibilizzazione e approfondimento, il progetto OK – Open Knowledge risponde all’esigenza di maggiore e più capillare conoscenza delle informazioni e dei dati disponibili su una importante elemento attraverso la quale leggere il livello di infiltrazione mafiosa nell’economia: le aziende confiscate”, sottolinea il presidente di Unioncamere, Andrea Prete. “Dati che ora, grazie all’interconnessione tra le banche dati dell’Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati e quelli delle Camere di commercio consentono di aprire una visuale anche sulle caratteristiche delle aziende. E questo faciliterà l’azione di recupero e valorizzazione di realtà economiche sottratte alla criminalità e la loro piena reimmissione sul mercato legale.

Il progetto intende inoltre rendere ‘utili’ e ‘utilizzabili’ i dati una volta che essi sono stati fatti conoscere. Per raggiungere questo scopo saranno sviluppate azioni di animazione e formazione volte non solo all’illustrazione tecnica delle modalità di utilizzo dei dati e di navigazione del Portale “Open Data aziende confiscate”, ma anche finalizzati ad individuare e ad approfondire strumenti interpretativi di vario livello che consentano di comprendere appieno e utilizzare i dati per le attività di controllo, monitoraggio o valorizzazione delle aziende confiscate.

La Camera di commercio di Crotone ha sempre lavorato con determinazione e senza risparmiarsi sul tema della legalità quale precondizione per qualsiasi strategia di sviluppoè il commento del Commissario straordinario dell’Ente camerale Alfio Pugliese – Già con il progetto Insider, pionieristico per gli anni in cui è stato ideato e realizzato, abbiamo piantato dei semi finalizzati a valorizzare i dati del Registro Imprese per una migliore conoscenza del contesto territoriale finalizzata a fronteggiare la criminalità organizzata. Il progetto Open Knowledge va nella stessa direzione e siamo certi che darà un ulteriore contributo a tale obiettivo prioritario.

L’evento sarà aperto dai saluti del Commissario Straordinario Alfio Pugliese, del Prefetto di Crotone Maria Carolina Ippolito e del Tenente Colonnello della Guardia di Finanza Davide Masucci. Sarà, quindi, il Segretario generale Bruno Calvetta ad introdurre il tema dell’incontro. La prresentazione del progetto O.K. Open Knowledge – Conoscere le aziende confiscate avverrà a cura del Responsabile di progetto di Unioncamere Giuseppe Del Medico, mentre Paolo Cortese rappresentante del Centro Studi delle Camere di commercio Guglielmo Tagliacarne e Project manager Osservatori sui Fattori di Sviluppo presenterà il portale “open data aziende confiscate” e le informazioni di inquadramento del fenomeno.
L’incontro vedrà, infine, la partecipazione del Direttore del Master in intelligence Università della Calabria Mario Caligiuri. Seguirà il dibattito.
Per aderire all’evento, è necessario trasmettere all’indirizzo email ufficio.presidenza@kr.camcom.it la scheda di adesione reperibile al seguente link: https://www.kr.camcom.it/ok-open-knowledge.