Quantcast

Chopin e Mickiewicz “La Ballata Romantica”

Filippo Balducci e Leo Lestingi si sono esibiti a Santa Severina.

Appuntamenti sempre più intensi, caratterizzati da una qualità artistica di grandi istituzioni, è quella che ci sta regalando la Società Beethoven di Crotone. Venerdì 18 Giugno, nello splendido salone del castello Carafa di Santa Severina, gli artisti Filippo Balducci al pianoforte e Leo Lestingi – voce narrante, ci hanno intrattenuti, in un connubio raffinatissimo, un recital che aveva come tema Chopin e Mickiewicz “La Ballata Romantica”. Un connubio di grandissimo afflato artistico, che fondeva mirabilmente la forma poetica letteraria con quella musicale dando uno spaccato letterario musicale che coinvolgeva l’aspetto prettamente romantico della ballata come forma espressiva letteraria musicale. Due autori che hanno fatto la storia del Romanticismo poetico musicale, interpretato e trasmesso ad un pubblico ammutolito da una interpretazione raffinatissima, che non ha mancato di esternare il suo compiacimento con vera ovazione agli artisti. Le quattro ballate di Chopin sono state rese in maniera superba da un Balducci ispirato e sorretto da una tecnica ed una interpretazione veramente mirabile. Non da meno è stata l’interpretazione di Lestingi, che facendo, sia da filo conduttore, nella evoluzione della forma ballata sia interprete dei momenti letterari più raffinati delle opere di Mickiewicz, conferendo una interpretazione calda e suggestiva dei vari brani trattati. Il programma comprendeva: F. Chopin: “Ballata n.1 in Sol min. op.23”, “Ballata n.2 in Fa magg. op.38”. “Ballata n.3 in La bemolle magg. op.47”,“Ballata n.4 in Fa min. op.52” ; A. Mickiewicz-  “Konrad Wallenrod” trad. di Leo Lestingi, “Il lago Świteź”  trad. di Miriam Gaudio e L. Lestingi,“Świtezianka” trad. di Miriam Gaudio e L. Lestingi,“La fuga” trad. di Paolo Statuto. Una serata all’insegna di grandi momenti artistici culturali, che la Beethoven ormai da tempo ci propone in un connubio musicale letterario molto affascinante e coinvolgente all’interno del quale sviluppa e diffonde una cultura ricca di spunti storici artistici molto belli con l’aggiunta di realtà collegate all’interno di opere storico monumentali come il castello carafa di Santa Severina. Prossimo appuntamento il 04 Luglio con l’orchestra “Orfeo Stillo” e la violoncellista israeliana Nahar Eliaz, I° Premio “Grand Prize Virtuoso di Londra e Vienna”, nel Museo del Codex di Rossano, alle ore 19,00.