Quantcast

“Eventostraordinariostratosfericocamancoipinkfloyd”

Nino Carta commenta le performance del Primo Cittadino delle ultime ore.

Più informazioni su

Riceviamo e Pubblichiamo:

Ho contato ben 11 post sulla pagina Città di Crotone dedicati al concerto, spacciato per “evento ultrastraordinario”, della Rino Gaetano Band per celebrare il murales di Jorit (molto bello) nel quartiere 300 alloggi. Non ho assistito personalmente alla serata per due semplici motivi: il primo perché le canzoni di Rino Gaetano non mi sono mai particolarmente piaciute e poi perché c’era la finale di Champions. Sto leggendo commenti e guardando alcuni video e ho delle piccole considerazioni da esprimere.
In una città…scusate, cittadina…scusate, paesotto come Crotone, dove da tempo non si organizza pressoché nulla (a parte presentare vagonate di libri) un “concertino” di una cover band di un cantautore che non è certo né Fabrizio De Andrè né Giorgio Gaber (ne cito due che purtroppo come Rino non sono più tra noi) viene spacciato per (cito da un post di Città di Crotone) “uno dei più grandi poeti dei tempi moderni”, viene fatto passare come “eventostraordinariostratosfericocamancoipinkfloyd“!
Ho saputo che il Sindaco “che continua a parlare di sé in terza persona” è salito sul megapalco (ormai è più forte di lui, quando vede un palco, un balcone o un microfono e ha della gente davanti, a meno che non si trovi alle Giostre, DEVE PARLARE e lasciare ai “posteri” le sue perle).
Ci sarebbero da dire tante cose sul suo modo “indecente” di comunicare e di avventarsi con la bava alla bocca con chi democraticamente ed aspramente lo critica e di farlo anche nell’ultimo post che ho letto stamattina sull’ignobile incendio al Parco Pignera.
Ogni scusa, ogni evento, ogni intervista lo fa, nonostante avesse annunciato che avrebbe parlato solo di quello che ha realizzato e sta realizzando però credo che in quel caso…avrebbe ben poco da dire!
Buona Domenica.

Più informazioni su