Venerdi, 17 agosto 2018 ore 05:04  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
CRONACA

Sequestrati fabbricato e terreno disboscato a Cotronei

La presunta committente è stata denunciata dai carabinieri forestale

Sequestrati-fabbricato-e-terreno-disboscato-a-Cotronei
Martedì 15 Maggio 2018 - 7:0

riceviamo e pubblichiamo:

Un fabbricato in corso di costruzione e un’area disboscata illegalmente sono stati sequestrati dai carabinieri forestale nella loc. Trepidò Soprano - Caprara del comune di Cotronei. In seguito a verifiche effettuate presso l’ufficio comunale competente è emerso che le opere non erano regolarmente autorizzate. Il sequestro è stato già convalidato dall’Autorità giudiziaria.

Durante un servizio di controllo del territorio, nei giorni appena scorsi, i militari delle stazioni forestale di Petilia Policastro e di Crotone, nel corso degli accertamenti volti a prevenire e reprimere abusi in campo edilizio e ambientale, hanno notato una platea in calcestruzzo con sovrastanti diaframmi in parte in calcestruzzo in parte in legno in corso di edificazione. In prossimità del manufatto, inoltre, era stata già disboscata una pineta estesa circa 4000 mq, estirpando le ceppaie e livellandone l’area. Dopo le necessarie verifiche, constatata l’assenza di atti legittimanti le opere realizzate, i militari hanno preceduto al sequestro del manufatto e del terreno per interrompere il reato e impedire che potesse essere portato a conseguenze ulteriori, mediante la prosecuzione dei lavori.

Il manufatto posto sotto sequestro è esteso in pianta 11,3 m x 8,5 m con un corpo aggettante di circa 3,3 m x 3,1 m e comprende i diaframmi perimetrali completati con una copertura a falde eseguita con pannelli di plexiglass. Ove era presente una pineta il terreno si presenta ormai livellato e completamente privo di vegetazione. I lavori hanno interessato un’area sottoposta a vincolo idrogeologico e paesaggistico.

La notizia è stata resa nota oggi in seguito alla convalida del sequestro disposta dall’Autorità giudiziaria. La committente dei lavori sarebbe una trentaquattrenne di Cotronei titolare di una società. L’imprenditrice è stata deferita alla Procura della Repubblica di Crotone per violazione della normativa urbanistico – edilizia e paesaggistica. Le è stato notificato anche un verbale amministrativo di quasi 3.000 € per le violazioni alle Prescrizioni di massima e polizia forestale, il regolamento che disciplina il taglio dei boschi e movimenti di terreno nelle aree soggette a vincolo idrogeologico.

 




ULTIMISSIME
Il Crotone è quasi pronto!
Giovedì 16 Agosto 2018
Duplice soddisfazione per la Lacina
Giovedì 16 Agosto 2018
Contromossa del Crotone
Martedì 14 Agosto 2018
Si ricomincia dal Cittadella?
Martedì 14 Agosto 2018
E l'orto di via Tellini?
Martedì 14 Agosto 2018
CrotoneInforma.it