Domenica, 19 agosto 2018 ore 00:06  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
CRONACA

58 sanzioni su 218 veicoli controllati

Il report completo dell'attività diramato dalla Questura

58-sanzioni-su-218-veicoli-controllati
Martedì 17 Luglio 2018 - 6:0

riceviamo e pubblichiamo:

ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ARCO DELLA SETTIMANA

(Servizi di controllo del territorio e Piano d’azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta)

 

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale - Focus ‘Ndrangheta”, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

- arrestate nr. 02 persone;

- deferite nr. 08 persone, di cui nr. di cui nr. 01 all’Autorità Amministrativa;

- identificate nr. 384 persone;

- controllati nr. 218 veicoli (anche con sistema Mercurio);

- controllati nr. 04 natanti;

- effettuati numerosi posti di controllo;

- elevate nr. 58 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;

- ritirati nr. 02 documenti di circolazione;

- eseguiti nr. 08 fermi/sequestri amministrativi e/o penali;

- effettuate nr. 12 perquisizioni;

- accompagnate nr. 04 persone in Questura per identificazione;

- eseguite nr. 23 espulsioni con Ordine del Questore;

- effettuati nr. 04 controlli amministrativi ad esercizi pubblici.

Nella mattinata del 7 luglio u.s., personale della Squadra Volante ha proceduto all’esecuzione dell’ordine di carcerazione RGNR 659/2018 RG GIP 33/18, emesso dal Tribunale di Crotone a carico di P. G., crotonese, classe 1984, a regime degli arresti domiciliari, ritenuto responsabile dei reati di rapina, atti persecutori nei confronti della moglie (in fase di separazione legale), consistiti in costanti e pressanti vessazioni, minacce, anche di morte, nei confronti anche dei figli minori. L’arrestato è stato tradotto presso la locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Nella mattinata di domenica 8 luglio u.s., personale dell’U.P.G.S.P.-Squadra Volanti ha tratto in arresto, per il reato di rapina e deferito per i reati di minacce a P.U. e violazione del Divieto di ritorno nel Comune di Crotone, S. B., crotonese, classe 1978. Il predetto, poco istanti dopo aver rapinato, in corso Mazzini, poco distante dal Palazzo di Giustizia, un’anziana donna, della propria borsa, veniva prontamente bloccato dagli operatori che lo accompagnavano in Questura. La vittima, che riconosceva S.B. come autore del reato, nell’occorso riportava, come da referto dell’unità del 118 intervenuta, un trauma contusivo al gomito ed alla mano destra. La borsa, precedentemente sottratta, veniva riconsegnata alla vittima con tutto il suo contenuto.

Nella serata dell’8 luglio u.s., personale della Squadra Volanti ha deferito alla competente A.G., per il reato di incendio doloso, M. D., crotonese, classe 1983.

Personale dell’U.P.G.S.P.-Squadra Volanti ha deferito in stato di libertà all’A.G. per il reato di truffa, V.S., crotonese, classe 1987.

Nel pomeriggio dell’11 luglio u.s., personale della Squadra Volante ha denunciato in stato di libertà C. S., classe 1976, perché resosi responsabile del reato di ricettazione.

Nella notta odierna, personale della Squadra Volante ha segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, C. L., crotonese, classe 1975, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, il predetto, sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di grammi 1,85 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, opportunamente sequestrata.

Nell’ambito dei complessivi controlli ed in relazione a specifica attività svolta dalla Divisione Amministrativa che ha riscontrato violazione per “limiti orari delle emissioni sonore”, é stato richiesto ed ottenuto dal Sindaco di Crotone un provvedimento di sospensione e chiusura di attività per 15 giorni di un pubblico esercizio sito sul lungomare cittadino. Tale provvedimento é stato notificato in data 12.07.2018 dalla Polizia Locale.

Nella giornata del 13 luglio u.s., personale della Questura - Divisione P.A.S.I. - Squadra di Polizia Amministrativa, unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza ed a personale verificatore della società Congesi “consorzio gestione del servizio idrico”, ha eseguito controlli amministrativi presso alcune attività commerciali di questo centro cittadino all’esito delle quali ha conseguito i seguenti risultati:

  • deferito alla competente Autorità Giudiziaria, per il reato di furto aggravato, U. H. S., pakistano, classe 1975, titolare di una attività per la somministrazione di alimenti e bevande ove si accertava la presenza di un allaccio abusivo direttamente alla rete idrica pubblica, verificando la presenza di un misuratore anch’esso abusivo in quanto privo di sigillo del consorzio idrico e non contrattualizzato. Nella circostanza personale incaricato procedeva a sigillare l’abusivo allaccio.
  • deferito alla competente Autorità Giudiziaria, per il reato di furto aggravato, P. A., crotonese, classe 1966, titolare di una attività per la somministrazione di alimenti e bevande ove si accertava la presenza di un allaccio abusivo direttamente alla rete idrica pubblica, verificando la presenza di un misuratore anch’esso abusivo in quanto privo di sigillo del consorzio idrico e non contrattualizzato. Nella circostanza personale incaricato procedeva a sigillare l’abusivo allaccio. Il citato titolare dell’attività commerciale veniva, altresì, invitato a portarsi presso questi uffici per la contestazione amministrativa per la riscontrata violazione della mancanza del listino prezzi compreso l’elenco delle bevande alcooliche, per una sanzione di importo pari ad € 308,00 in misura ridotta e per portare in visione ulteriore documentazione non esibita al momento del controllo.
  • deferito alla competente Autorità Giudiziaria, per il reato di furto aggravato, B. A., classe 1993, titolare di una attività per la somministrazione di alimenti e bevande ove si accertava la presenza di un allaccio abusivo direttamente alla rete idrica pubblica, verificando la presenza di un misuratore anch’esso abusivo in quanto privo di sigillo del consorzio idrico e non contrattualizzato. Nella circostanza personale incaricato procedeva a sigillare l’abusivo allaccio.

 




ULTIMISSIME
Alla faccia delle speculazioni...
Venerdì 17 Agosto 2018
SCAMBI COL CANADA IN NOME DI LILIO
Venerdì 17 Agosto 2018
Il Crotone è quasi pronto!
Giovedì 16 Agosto 2018
Duplice soddisfazione per la Lacina
Giovedì 16 Agosto 2018
CrotoneInforma.it