Domenica, 18 novembre 2018 ore 04:26  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
CRONACA

La Squadra Nautica salva in mare due kitesurfisti

 

L'intervento specifico ed il servizi di controllo del territorio attuato con la regia della Questura

La-Squadra-Nautica-salva-in-mare-due-kitesurfisti
Lunedì 10 Settembre 2018 - 10:0

riceviamo e pubblichiamo:

Nella mattinata di sabato, in questo capoluogo, durante una manifestazione velica, nel tratto di mare tra il Villaggio “Campisi” e il “molo Sanità” del Porto di Crotone, che ha visto la partecipazione di alcuni kitesurfisti, personale dell’U.P.G.S.P. - Squadra Nautica, impiegato nei servizi di specifica competenza, intorno alle 12.20 notava che uno dei partecipanti cadeva in acqua a causa della vela che perdeva il vento quale forza motrice.

A nulla sono valsi i continui tentativi del concorrente per riprendere la marcia, che nella circostanza, in considerazione del forte vento ed il mare mosso, non si accorgeva che si stava avvicinando pericolosamente verso gli scogli.

Solo grazie al tempestivo e professionale intervento da parte degli operatori della Squadra Nautica, coordinati dal responsabile Ispettore, il kitesurfista, il quale una volta raggiunto appariva senza più forze, veniva issato a bordo e soccorso.

Successivamente, gli agenti si accorgevano che un secondo partecipante, nel tentativo di soccorrere il proprio amico, si ritrovava nella stessa situazione pericolosa e veniva anch’egli tratto in salvo a bordo dell’imbarcazione di servizio.

A fine intervento, i due sportivi venivano portati presso la Lega Navale.

pubblichiamo anche il consueto report settimanale pervenutoci dalla Questura

ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ARCO DELLA SETTIMANA

(Servizi di controllo del territorio e Piano d’azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta)

 Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale - Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

 - arrestate nr. 02 persone;

- deferite nr. 03 persone all’Autorità Giudiziaria e nr. 03 all’Autorità Amministrativa;

- identificate nr. 332 persone, di cui 44 cittadini extracomunitari;

- controllate nr. 13 persone sottoposte a misure di sicurezza;

- controllati nr. 183 veicoli (anche con sistema Mercurio);

- effettuati numerosi posti di controllo;

- elevate nr. 26 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;

- eseguiti nr. 04 sequestri amministrativi e/o penali;

- effettuate nr. 11 perquisizioni;

- accompagnate nr. 03 persone in Questura per identificazione;

- effettuati nr. 04 controlli amministrativi ad esercizi pubblici.

 

Nella giornata dell’1 settembre u.s., personale della Squadra Mobile, a seguito di sbarco sulle coste di Isola di Capo Rizzuto (KR loc. Le Cannelle, ha sottoposto a fermo d’indiziato di delitto ex art.384 c.p.p. per il reato previsto dall’art. 110 c.p., art 81 c.p., e art. 12 comma 1, comma 3 e comma 3 bis del D.Lgs. 286/98 per avere, in concorso tra loro ed in esecuzione di un medesimo disegno criminoso, in violazione delle norme del decreto legislativo 286/98, effettuato il trasporto di 32 stranieri nel territorio dello Stato; avendo la condotta illecita riguardato l’ingresso di più di cinque persone, con pericolo per la vita e per l’incolumità dei migranti trasportati in condizioni inumane, violando apertamente le norme in merito alla sicurezza della navigazione marittima, due soggetti di nazionalità russa, R. I., classe 1995 e K. D., classe 1988.

 Nella medesima giornata dell’1 scorso, personale dell'U.P.G.S.P.-Squadra Volanti ha deferito in stato di libertà, per il reato di resistenza e minaccia a P.U., all'A.G. C. P., crotonese, classe 1971.

 Personale dell’U.P.G.S.P.-Squadra Volanti ha deferito in stato di libertà all’A.G., nella giornata del 3 settembre u.s., S. L., reggino, classe 1979, ritenuto responsabile del reato di guida in stato di ebbrezza.

 Nella mattinata del 4 settembre u.s., personale dell’U.P.G.S.P.-Squadra Volanti ha tratto in arresto G. F., crotonese, classe 1973, ritenuto responsabile dei reati di minaccia, resistenza e violenza a P.U., danneggiamento di bene destinato a pubblico servizio ed altro. Nello specifico, il reo, approfittando della fermata della pattuglia automontata al semaforo rosso dell’incrocio di c.so Mazzini /c.so Vittorio Veneto, apriva repentinamente lo sportello, minacciando di infettare gli operatori con una siringa utilizzata. Invitato dagli stessi poliziotti a tranquillizzarsi, il prevenuto, in evidente stato di alterazione psico-fisico, sobbalzava dapprima sul cofano dell’auto di servizio e successivamente sul tettuccio dell’auto. Gli operatori, al fine di disarmare il G.F. e mettere in sicurezza sé stessi e gli altri eventuali astanti, dovevano far uso, nei confronti dell’aggressore, dello sfollagente in dotazione di reparto. Tre operatori riportavano traumi contusivi con prognosi di 10 giorni. Dopo il processo celebrato con rito della direttissima nella stessa giornata del 4 settembre u.s., il G.F. veniva tradotto presso la locale Casa Circondariale.

 Nella giornata del 4 settembre, personale della Squadra Volanti ha deferito in stato di libertà, F. A. nato a San Giovanni in Fiore, classe 1994, per il reato di furto aggravato. Il predetto è stato sorpreso presso l’esercizio commerciale MD nell’atto di asportare della merce.

 Nella stessa giornata, personale del medesimo Ufficio ha segnalato al Sig. Prefetto, G. A., crotonese, classe 1965, in quanto assuntore di sostanza stupefacente. Lo stesso, a seguito di controllo presso il quartiere rom, veniva trovato in possesso di gr.0,4 di sostanza stupefacente tipo cocaina.

 Nella giornata del 5 settembre u.s., personale della Squadra Volanti ha deferito in stato di libertà, C.C. napoletano del 1974, per guida in stato di ebbrezza.

 Nella stessa giornata, nell’ambito dei servizi riguardanti il Progetto “M. da Ripe”, personale della Squadra Mobile, della Divisione Anticrimine, del Reparto Prevenzione Crimine “Cosenza”, unitamente a nr. 2 unità cinofile della Questura di Vibo Valentia, ha effettuato attività di P.G. in via Acquabona (quartiere rom) che ha portato al ritrovamento sotto dei pannelli di ethernit a copertura di alcune abitazioni, di nr. 1 involucro di cellophane contenente sostanza stupefacente di tipo cocaina del peso lordo di gr. 3,7, nr. 1 involucro di cellophane contenente sostanza stupefacente di tipo marijuana del peso lordo di gr. 219,9, nr. 1 involucro di cellophane contenente sostanza stupefacente di tipo marijuana del peso lordo di gr. 236,1, nr. 1 involucro di mannitolo, nr. 2 confezioni integre di mannitolo, nr. 2 bilancini elettronici marca “D&D”, nr. 1 bilancino di precisione intriso di sostanza stupefacente del tipo cocaina, mentre all’interno di un foro presente all’esterno del muro di una abitazione venivano rinvenute nr. 4 banconote del taglio di € 50,00 palesemente contraffatte e nr. 1 involucro di mannitolo.

 Medesimo personale, sempre nell’ambito dei servizi riguardanti il Progetto “M. da Ripe”, ha effettuato attività di P.G. in località Sovereto del Comune di Isola di Capo Rizzuto (KR), che ha consentito il ritrovamento in una pineta, alla base di due tronchi di albero poco distanti tra loro, di nr. 1 involucro di cellophane contenente sostanza stupefacente di tipo marijuana del peso lordo di gr. 297,7 e nr. 1 sacco di plastica contenente analoga sostanza del peso lordo di gr. 524,56.

 Nella mattinata di giovedì 6 settembre u.s., personale della Squadra Volanti ha sequestrato a carico di ignoti, in via A. Grandi, nel quartiere denominato “Fondo Gesù”, nr. 41 dosi di sostanza stupefacente del tipo “eroina”, contenute in una busta trasparente e confezionate in involucri di cellophane bianco termosaldato, del peso complessivo di gr. 29,7. La sostanza veniva debitamente posta sotto sequestro.

 Nella notte tra il 6 ed il 7 settembre u.s., personale della Squadra Volanti ha segnalato al Sig. Prefetto, ai sensi dell’art. 72/75 D.P.R. 309/90, in quanto assuntori di sostanze stupefacenti, I K. nato a Firenze classe 2000, trovato, nel quartiere denominato “Fondo Gesù”, in possesso di gr. 4,2 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” e M. S. nata a Bologna classe 1983 trovata, in via Nazioni Unite, in possesso di gr. 1,7 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” e gr. 0,5 di “hashish”, il tutto debitamente sequestrato.

 

 




ULTIMISSIME
Lilt Crotone, al via Movember
Sabato 17 Novembre 2018
Trasferta a Cetraro per la Provolley
Sabato 17 Novembre 2018
Pace fatta?
Sabato 17 Novembre 2018
CrotoneInforma.it