Domenica, 16 giugno 2019 ore 17:03  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
ARTE E CULTURA

Massimo Gabba e Samuele Galeano con Due mondi a confronto

Per “L’Hera della Magna Grecia”, chiudono in Basilica cattedrale la stagione concertistica della Società Beethoven Acam

Massimo-Gabba-e-Samuele-Galeano-con-Due-mondi-a-confronto
Giovedì 27 Dicembre 2018 - 11:11

riceviamo e pubblichiamo:

“Due mondi a confronto: Organo e Violino” con Massimo Gabba (organo) e
Samuele Galeano (violino) chiudono alle 19:30 di giovedì 27 Dicembre 2018 ore 19:30 nella splendida cornice della Basilica Cattedrale di Crotone la straordinaria avventura di “L’Hera della Magna Grecia”, la stagione concertistica della Società Beethoven Acam che, partita lo scorso 27 ottobre, ha riscosso successo e consenso nel pubblico crotonese. Musica, teatro, recitazione e grandi artisti hanno impreziosita una stagione concertistica esaltante e ricca.

 

Massimo Gabba

Nato nel 1973, ha iniziato privatamente gli studi musicali sotto la guida del M. Don Dante Destefanis, proseguendoli in seguito presso il Conservatorio “A.Vivaldi” di Alessandria dove si diploma in pianoforte, organo e clavicembalo nelle rispettive classi dei proff. Giorgio Vercillo, Letizia Romiti e Francesca Lanfranco.

Nel 1996 vince il Premio “Marengo in Musica”, successivamente si perfeziona con il celebre pianista svizzero Prof. Rudolf am Bach e nel 2002 vince una borsa di studio per pianisti collaboratori al conservatorio di Alessandria, dove attualmente frequenta il corso superiore di Composizione parallela menteal biennio di specializzazione in “maestro di sala e palcoscenico”.

Ha frequentato master-classes di interpretazione organistica con Lionel Rogg, Klemens Schnorr e Jean-Claude Zehnder.

Ha tenuto concerti in Italia ed Europa, suonando su prestigiosi strumenti storici (Cattadrale di Carcassonne, Cattedrale di Albi, Wiesbaden Marktkirche, Fürstenfeldbruck Klösterkirche ecc.)

È attivo anche come compositore: nel 2002 è stata rappresentata in prima assoluta al Festival Internazionale di Opera e Teatro musicale “Scatola Sonora” l’operina “La Principessa della Luna”.

È invitato regolarmente a tenere concerti in veste di pianista, organista e cembalista per importanti festival.

Organista specializzatosi nel repertorio romantico europeo, ha registrato a oggi 20 CD per le case discografiche italiane Antichi Organi del Canavese, Tactus, Elegia e dal 2013 incide per l’etichetta olandese Brilliant Classics

È di prossima uscita un cd dedicato alla musica per pianoforte a 4 mani di Carlo Mosso.

È docente di Organo liturgico presso l’Accademia “Progetto Musica in S.Rocco” di Alessandria e dal 1998 è organista titolare della Cattedrale di Casale Monferrato.

Attualmente è docente di Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani.

Samuele Galeano

Dal Sole 24 Ore del 29.03.2015

“Nel segno perfetto di Karajan” nell’esecuzione di Muti e Mutter si sentiva l’eredità del maestro austriaco… i Cherubini al passo, notevole Galeano. Gli ottantacinque leggii della Cherubini sono freschi e disciplinati, qualcuno tra loro spicca già straordinario, come la spalla Samuele Galeano solidissimo per classe ed eleganza. (Carla Moreni)

Dal corriere del mezzogiorno del 22.07.2011

“Campanella affascina e sorprende” Direttore e solista Michele Campanella al San Carlo e a Ravello alla testa dell’Orchestra Giovanile Cherubini un poderoso omaggio…. ….Meraviglioso il violino di spalla Samuele Galeano

Samuele Galeano è un giovane e poliedrico violinista messinese. Centinaia ad oggi le esecuzioni pubbliche che lo hanno visto protagonista in qualità di solista, camerista e Spalla d’orchestra. Su invito del M° Riccardo Muti, dal 2009 al 2015 ha ricoperto il ruolo di Primo Violino di Spalla dell’Orchestra “L. Cherubini”; in questa veste ha calcato i palcoscenici più prestigiosi in Europa e nel mondo, quali il Musikvereine di Vienna, l’0pèra Garnier di Parigi, il Teatro Colon di Buenos Aires, la Philharmonie di Colonia, il Teatro Real di Madrid, il Palau della Musica di Barcellona e numerosi altri teatri e sale da concerto nazionali ed internazionali, esibendosi per Festival e Rassegne del calibro del Festival di Salisburgo, il Festival dei due Mondi di Spoleto, Ravenna Festival e “Le vie dell’Amicizia” nelle edizioni del 2010, 2011, 2012 , 2013, 2014, 2015, il concerto di Natale in Senato trasmesso in eurovisione su Rai 1 e il concerto in Quirinale in occasione della Festa della Repubblica del 2015 (Diretta Rai 1). Ha inoltre collaborato con direttori e solisti quali C. Abbado, K. Nagano, D. Renzetti, J. Conlon, J. Kovatchev, W. Marshall, A. Lonquich, A.-S. Mutter, V. Repin, L. Zilberstein, Uto Ughi, Salvatore Accardo, S. Krylov, David Geringas, Sharon Isbin, H.J. Schellenberger, F. Bartolomey (storico primo violoncello dei Wiener Philharmoniker) e con il pianista Michele Campanella in veste di solista e direttore in un programma interamente dedicato a Liszt. La sua intensa attività orchestrale lo vede inoltre impegnato come Primo Violino di Spalla con la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, con l’Orchestra Sinfonica Siciliana e con l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, e lo porta a collaborare, tra le altre, con l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli e con il Teatro Regio di Parma. Altrettanto intensa la sua attività solistica e cameristica: Vincitore di dodici concorsi nazionali e di una borsa di studio alla 18° Rassegna Nazionale “Città di Vittorio Veneto”, vincitore del 1° Concorso “Salvatore Cicero” indetto dall’Orchestra Sinfonica Siciliana, Samuele si è esibito in concerto presso il Palazzo Barberini di Roma, all’ Università per Stranieri di Perugia, per la Fondazione Internazionale “Arts Academy” di Roma, per l’Accademia Filarmonica e la Filarmonica Laudamo di Messina; ha eseguito inoltre il Concerto n. 2 di S. Prokofiev con l’Orchestra

Filarmonica “Mihail Jora” di Bacàu (Romania) e con l’Orchestra Filarmonica di Vidin (Bulgaria) e il Concerto di Tchaikovsky con l’Orchestra Filarmonica di Sofia e l’Orchestra Filarmonica di Shumen (Bulgaria).

Seguito nella sua formazione da Beatrice Antonioni, consegue a soli 16 anni il diploma di violino con il massimo dei voti, lode e menzione e successivamente il Diploma di Laurea di Secondo Livello in Discipline Musicali con 110 e lode. Si perfeziona all’Accademia Chigiana di Siena con B. Belkin, al Mozarteum di Salisburgo con E. Schmieder, a Vienna con D. Schwarzberg, con Klaidi Sahatci (primo violino di spalla dell’Orchestra Tonhalle di Zurigo) e F. Manara (Primo Violino di Spalla dell’Orchestra del Teatro Alla Scala). Nel gennaio 2017 consegue il Diploma in Direzione d’Orchestra presso l’Accademia Musicale Pescarese nella classe del M° Donato Renzetti. Grazie al suo lusinghiero curriculum ed alla sua intensa attività concertistica di alto profilo, Galeano ha ottenuto l’idoneità all’insegnamento di violino presso numerosi Conservatori di Musica di Stato tra i quali il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma. Nell’estate 2017 è stato invitato a tenere una masterclass nell’Ambito del “1st Mediterranean Violin Class Meeting” presso la Ionian University di Corfù (Grecia) e successivamente, a Lanciano, nell’ambito dell’Estate Musicale Frentana, è stato docente per la sezione archi ai corsi di perfezionamento orchestrale. Attualmente è docente di violino presso il Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani.