Lunedi, 18 marzo 2019 ore 14:44  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
SPORT

Rari Nantes Metal Carpenteria Crotone è tempo di bilanci

A dieci giornate dal termine del campionato, bisogna cominciare a fare punti in trasferta per non rischiare la retrocessione 

Rari-Nantes-Metal-Carpenteria-Crotone-tempo-di-bilanci
Mercoledì 13 Marzo 2019 - 16:12

A dieci giornate dalla fine del primo storico campionato di A2 per la Rari Nantes Metal Carpenteria Crotone è tempo di bilanci. Se finisse oggi il campionato la Metal Carpenteria Rari Nantes Crotone potrebbe festeggiare addirittura un traguardo incredibile. Forse addirittura, più importante della storica promozione dello scorso anno. Conquistare la salvezza in un campionato così difficile varrebbe quasi una promozione per il settebello pitagorico. Ma vietato fare calcoli, perché il campionato è ancora lunghissimo. Dieci giornate fino alla metà di maggio. Aver conquistato un punto nell’ultima partita casalinga contro l’Acquachiara, seppur con il rammarico di aver subito il pareggio praticamente ad incontro terminato, ha consentito alla squadra di mister Ape di raggiungere al quartultimo posto in classifica la Cesport Napoli, proprio a 7 punti. Ci sono otto squadre che lottano per i playoff promozione, con la Rari Nantes Salerno (31 punti) avvantaggiata di sei punti sul secondo posto tenuto insieme da Latina e Telimar Palermo (entrambe a 25 punti), ma con ambizioni di primato ben più rilevanti dell’attuale primo posto. Dopo il girone di andata è la squadra più continua in termini di risultati e prestazioni e la squadra più completa. Dal quarto posto - ora del Pescara 24 punti - fino all’ottavo dell’Acquachiara con 17 punti ci sono quattro squadre che sono state allestite per conquistare i playoff e che daranno battaglia fino all’ultima giornata. In coda, come detto, oltre ai nostri ragazzi ed alla Cesport Napoli a 7 punti ci sono appaiate a 6 punti Arechi Salerno e Muri Antichi Catania. Si preannuncia un finale di campionato scoppiettante e tesissimo. Tutte le squadre d’ora in avavnti venderanno cara la pelle per conquaistare punti utili alla propria classifica ed alle proprie velleità. La Metal dovrà rimanere concentrata, affilare le proprie armi e cercare di fare punti in ogni partita. Come già detto si tratta di 10 finali. Il calendario metterà a disposizione degli uomini di Mister Arcuri tutti gli scontri diretti contro Cesport Napoli, Arechi Salerno e Muri antichi Catania in casa, al quale aggiungere lo sfida agli universitari del Cus Messina di sabato 23 marzo. Le trasferte, vedranno i pitagorici affrontare tutte le squadre coinvolte nella lotta playoff inntrasferte conplicate anche per logistica e organizzare del viaggio. Nell’ordine: Telimar sabato a Palermo, Latina sabato 30 ad Anzio, a seguire Arvalia e Vis Nova a Roma e Pescara per finire con la Rari Nantes Salerno.

Oltre che negli scontri diretti, vere e proprie sfide da dentro o fuori, si dovrà cercare di fare punti anche in trasferta.  Si ricorda che l’ultima in classifica retrocede direttamente in Serie B. La penultima giocherà i playout contro la terzultima del Raggruppamento nord (al momento Plebiscito Padova). La terzultima giocherà i playout contro la penultima del raggruppamento nord (al momento Brescia pallanuoto). La quartultima sarà salva direttamente.

 

Riceviamo e Pubblichiamo 




ULTIMISSIME