Domenica, 16 giugno 2019 ore 17:02  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
POLITICA

Eccentrica campagna di promozione turistica o amministrazione inefficace?

Lettera aperta al Sindaco di Cotronei Belcastro!

Eccentrica-campagna-di-promozione-turistica-o-amministrazione-inefficace
Lunedì 18 Marzo 2019 - 14:0

Sono passati neve, rotalupi (mica tanto di sguincio) e tanti, tantissimi turisti nella zona di Cotronei. Non che cittadini residenti e frequentatori più che abituali dell’importante centro della provincia di Crotone debbano pretendere meno servizi dei loro ospiti. Sono passati tanti e tantissimi passeranno anche a Pasqua, anche perché questo luogo, e non solo per la neve e la montagna, sta sempre più assumendo un ruolo importante e strategico nel comunque complicato e mai assemblato disegno di attrattore turistico che l’intera provincia di Crotone non sa e/o non vuole declinare.

E’ indubbio che uno dei sindaci più attivi nell’elaborazione di uno “straccio” di comunicazione (che qui nel crotonese ci ostiniamo sempre a sviluppare all’interno stesso del nostro orticello) sia proprio Nicola Belcastro. E’ altrettanto indubbio che, così come facciamo per tutti (o quasi), appena arrivano comunicati e comunicazioni che “raccontano” iniziative e progetti, li pubblichiamo. Il riceviamo e pubblichiamo è comunque un servizio se ovviamente incastonato in un minimo di controllo e, soprattutto, in una ampia possibilità di replica e contraddittorio.

Proprio per questa ragione l’arrivo in redazione di una serie di serie di foto e considerazioni corredate da domande ci ha imposto di scrivere e segnalare articolo/lettera aperta sul servizio di raccolta dei rifiuti di questo centro amministrato appunto da Nicola Belcastro.

Avevamo avuto contezza di una serie di disservizi in alcune zone di Cotronei e di domande rivolte al Sindaco che aveva prima assicurato interventi (ringraziando pure chi glieli aveva segnalati) per poi dileguarsi quando le scadenze ed interventi che aveva assicurato tardavano ad arrivare, ed ovviamente chi aveva segnalato chiedeva lumi.

Ora ci è arrivato un sollecito e, ribadiamo, una serie di documentazioni circostanziate che ci premuriamo noi di rendere pubbliche e di girare immediatamente al diretto interessato: appunto al Sindaco.

Su queste foto che pubblichiamo il cittadino ci prega di girare una serie di domande, eccole:

    - per quale incomprensibile motivo ha disposto di posizionare i cassonetti della spazzatura, la maggior parte dei quali privi pure di coperchi, in una zona in cui centinaia di cani randagi ed altri animali in cerca di cibo, sono liberi di prenderli d'assalto sparpagliando buste di spazzatura ovunque? La scelta di posizionarli in stradine interne, non accessibili ai mezzi dediti alla raccolta dei rifiuti , a maggior ragione nel periodo invernale ed in presenza di neve, fa parte di una strategia di promozione di paesaggi urbani in zona silana e presilana che è stata studiata da qualche esperto di marketing?

- come giustifica la mancata raccolta dei rifiuti da oltre tre mesi?

- le chiediamo tutto ciò senza troppa ironia; perché lei ha espresso pubblica delusione per la mancata candidatura del parco nazionale della Sila a patrimonio dell'UNESCO;  forse aveva corredato domanda e referenze proprio con una particolare campagna di video e foto che riguardavano  questo modo di “colorare” e “profumare” l’ambiente naturale del “suo” territorio con cenni di urbanizzazione selvaggia e di intervento antropico di questo” barbaro uomo del nostro tempo”  che continua a “consumare” e vilipendere il pianeta quasi ovunque… …?

- Altrimenti le dobbiamo anche chiedere come sia possibile che si faccia intervistare da emittenti televisive asserendo che il comprensorio di Trepidò/Villaggio Palumbo sia già pronto per scommettere sul turismo 4 stagioni all’anno?

- Oppure come possa fare un amministratore così poco attento al territorio ad essere eletto Presidente della Comunità del Parco Nazionale della Sila?

Egregio Sindaco questi quesiti che abbiamo contribuito a redigere sfoltendoli di una rabbia e delusione che reputiamo più che comprensibili stanno infatti alla base di una serie di solleciti che abbiamo potuto verificare; la preghiamo di rispondere nel merito e, soprattutto, con fatti ed interventi concreti.

Saluti

Procolo GUIDA



public/img/fotogallery/galleria2019031814075300_1.jpg
public/img/fotogallery/galleria2019031814075300_0.jpg