Martedi, 16 luglio 2019 ore 02:13  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
CRONACA

Bastava dare la Fiera alla Maruca e a Ciclofficina!

E la Polonia ed il Maestro Affidato? Meglio metterci ...l'ironia di Vittorio Rocca

Bastava-dare-la-Fiera-alla-Maruca-e-a-Ciclofficina
Venerdì 17 Maggio 2019 - 9:6

di Procolo Guida

“Al principio di un'arida festa

compare il giglio della tua preghiera

è un abbandono lucido di pianto.”

Alda Merini

 

“Il riso è sacro. Quando un bambino fa la prima risata è una festa. Mio padre, prima dell'arrivo del nazismo, aveva capito che buttava male; perché, spiegava, quando un popolo non sa più ridere diventa pericoloso.” 

Dario Fo

 

Come non aggrapparsi alle citazioni, alle fotografie ingiallite o agli aquiloni della poesia e dell’ironia; quando tutto è prassi; prassi e monnezza sparse in questo mondo contemporaneo travestito di modernità.

E’ arrivato il tempo della giostra, della fiera e (quasi mai) della Madonna di Capocolonna.

(Ph. Teatro della Maruca, loc. Zampalesta ed il quadro della Madonna)

Non fosse per Angelo Gallo e Michele Affidato, ci dovremmo occupare solo di Sabrina Gentile, di questa amministrazione Pugliese/Sculco e di 160.000 euro andati in quel di Catanzaro.

Che tristezza, che squallore; e che inefficienza e superficialità; cosa aggiungere poi dell’opposizione(?) cinquestelle che chiede le dimissioni e fa casotto solo dopo che tutto è stato confezionato con la consueta superficialità che questa amministrazione mette a disposizione di sé (innanzitutto) e della collettività che deve assistere e (comunque) partecipare ad un appuntamento così importante e storico.

Qualcuno, soprattutto fra gli oppositori solo del faceto, si è procurato o premurato di “elaborare” alternative rispetto anche alle tradizioni fieristiche che vedevano Crotone centro nevralgico dell’esposizione equina piuttosto che di piatti, bicchieri e diavolerie culinarie? E no che non lo ha fatto, magari avrebbe dovuto “riavere a che fare” con cattive compagnie come quella di Linda Monte… 


(Ph. Profilo Facebook di Linda Monte)

Qualcuno, soprattutto per chi si dice paladino del made in Crotone, si è preoccupato di dare un input a Teatro della Maruca, Ciclofficina ed associazioni di categoria di elaborare, ad esempio, la prima fiera ecociclabile e culturale del secondo cinquecentenario della riscoperta del quadro della Madonna di Capocolonna?

Qualcuno si è preoccupato di accogliere e rilanciare come si deve la grande opportunità di vedere arrivare la comunità polacca che si affaccia con grande curiosità al gemellaggio con la madonna di Czestochowa che accoglie circa sei milioni di pellegrini da decenni?


(Ph. Michele Affidato)

Magari avessimo invitato chi organizza eventi in Polonia ci saremmo risparmiati l’approssimazione catanzarese aggiunta a quella tipicamente crotoniate…

Eppure ConfCommercio e Camera di Commercio stanno predicando contenuti e metodologie da tempo, e non solo a proposito della Fiera mariana...

Eppure è dallo scorso anno e dalla scorsa festa che il sindaco Pugliese ha partecipato alla presentazione dei diademi che il Maestro Affidato ha presentato alla “sua” comunità prima di andarli a portare in Polonia.

Eppure c'è pure Gianluca Facente e la Fondazione Santa Critelli, eppure ci sono artisti, compagnie e fior di fotografi come Roberto Carta a cui basta chiedere piuttosto che rubbacchiare immagini qua e la... e nulla avrebbero tolto, anzi, a mastazzoli, vimini ed ambulanti che dislocati in varie parti della città avrebbero solo regalato 5 giorni di blocco del traffico ed uso intelligente di autostazione e programmazione... ...anche di notte; anche ai mercati, anzichè occuparli con le auto per due partite a carte...


(Ph. Michele Affidato)

Eppure è sempre dallo scorso anno che “membri” di questa maggioranza avevano assicurato (al sottoscritto) che avrebbero invitato proprio Ciclofficina e Maruca a presentare un progetto che potesse “inventare” un restailing della logistica di un mese mariano culturalmente adeguato al 2019 ed alle tante opportunità che offrono nostri concittadini "culturalmente" evoluti…

Che aggiungere?

Preferiamo, in ossequio a Dario Fo, sorridere!

E chiamiamo, perciò, in aiuto Vittorio Rocca; che a modo suo ci ricorda che la Madonna di Capocolonna è immensamente misericordiosa, fino al punto di perdonare tanto Ugo Pugliese quanto Andrea Correggia.

Rigustiamocelo dunque:




ULTIMISSIME