Mercoledi, 19 giugno 2019 ore 23:26  feed rss facebook twitter
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
Crotoneinforma.it
MUSICA E SPETTACOLO

Il Rotary Club Crotone premia le Giovani Eccellenze

Il giorno 16 maggio, presso la sede Rotary, si è tenuta la cerimonia di consegna del “Premio alle Giovani Eccellenze”

Il-Rotary-Club-Crotone-premia-le-Giovani-Eccellenze
Martedì 21 Maggio 2019 - 11:55

Il Rotary club Crotone, da sempre sensibile al tema “Nuove Generazioni”, ha inteso creare tale momento istituzionale, giunto alla IV edizione, per valorizzare i giovani che si sono particolarmente distinti nell’ambito delle loro sfere professionali.

Quest’anno il prestigioso riconoscimento è stato conferito al Maestro Ferdinando Sulla, Direttore d’orchestra.

La serata si è articolata in importanti interventi atti a celebrare anche una fase particolarmente felice e ricca di soddisfazioni che il club cittadino sta vivendo.

Dopo i saluti di rito, infatti, il presidente Carlo Torti ha ceduto la parola al Past President Fernando Amendola che è stato Designato Governatore del Distretto Rotary 2100 (Calabria, Campania e Territorio di Lauria) nell’anno rotariano 2021/2022. Si tratta della più alta e prestigiosa carica a livello distrettuale e Amendola, pertanto, ha espresso grande soddisfazione e la volontà di condividere questo importante traguardo con tutti i soci del club.

Di seguito il Past President Salvatore Perri che, nel corso del suo anno di Presidenza ha istituito il premio, ha espresso le logiche che lo hanno indotto e motivato a premiare le “Giovani Generazioni”.

Al termine dei due interventi istituzionali, ha avuto inizio la parte relativa al tema centrale della serata.

Ferdinando Sulla è stato introdotto da Fernando Romano che ha espresso parole di stima ed affetto, sottolineando l’impegno e la dedizione che hanno consentito al giovane maestro di raggiungere importanti traguardi sia a livello nazionale che internazionale.

Il premiato ha dedicato il riconoscimento alla sua famiglia evidenziando il sostegno e il supporto ricevuto.  

Il Presidente del Rotary Carlo Torti, ha ribadito il valore che il premio riveste per il club e ha manifestato la soddisfazione di assegnare tale riconoscimento alla “giovane eccellenza” crotonese citando tra l’altro alcune recensioni molto significative: “ Ferdinando Sulla è una conferma di come esistano nella nuova generazione quelli che non hanno nulla da invidiare, per competenza e profondità, a colleghi più in avanti negli anni. [...] ci regala, con naturalezza da gigante, un’esecuzione che fiorisce di parte in parte sino a produrre una sommatoria di elementi che riescono a trasmettere un senso di elevazione collettivo, sottolineato da una coralità di consensi di pubblico che non vorrebbero finire”.

Di altissimo profilo il curriculum del giovane maestro.  Ferdinando Sulla, dopo gli studi di organo e composizione, si diploma con il massimo dei voti e la lode in musica corale e direzione di coro, e approfondisce lo studio dell’orchestrazione con Giampaolo Testoni. Studia direzione d’orchestra con Luis Rafael Salomon, Renato Rivolta, Pietro Mianiti e Gilberto Serembe. 
Si diploma in direzione d’orchestra presso la “Civica Scuola di Musica Claudio Abbado” di Milano ed è stato assistente del direttore d'orchestra di fama mondiale e già direttore del Metropolitan Opera House di New York, dell'Opera di Zurigo e del Maggio Musicale Fiorentino, il maestro Fabio Luisi. 
Nell’ambito delle passate stagioni concertistiche Ferdinando Sulla ha diretto, “Roma 3 Orchestra”, “I Pomeriggi musicali”di Milano, Filarmonica di Stato “Transilvanjia”di Cluj (Romania), Orchestra ICO “Magna Græcia”di Taranto, “Klaipeda Chamber Orchestra” (Lituania) e l’orchestra “I Musici di Parma”.
Debutta nel 2017 in ambito operistico durante il 43° Festival della Valle d’Itria di Martina Franca con l’opera buffa Le donne vendicate di Nicolò Piccinni, riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica. Debutta in ambito internazionale nella stagione sinfonica 2016/2017 della Filarmonica di Stato “Transilvania” di Cluj con i Quattro pezzi sacri di Giuseppe Verdi.

Nel 2018 inaugura il Festival “Resurrexit” di Siauliai (Lituania), su invito della National Philarmonic Society di Vilnius e dirige al Festival della Valle d’Itria la prima esecuzione in tempi moderni della Messa (detta di Milano) di Gioachino Rossini e la prima assoluta dei Tre Pezzi Sacri di Giampaolo Testoni. Nello stesso anno esordisce con l’Orchestra di Padova e del Veneto nella Cenerentola di Gioachino Rossini riscuotendo numerosi elogi dalla critica nazionale e internazionale. 

Nel 2019 esordisce sul podio dell’Orchestra G. Verdi di Milano e dell'orchestra e il coro del Maggio Musicale Fiorentino. 
Inoltre nel 2014 consegue la laurea magistrale in musicologia con il massimo dei voti e la lode presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Milano e collabora con il Prof. Davide Daolmi all’edizione critica di Adelson e Salvini di V. Bellini e all’edizione critica della Petite Messe Solennelle di Rossini (Casa Ricordi).
Realizza l’edizione critica dell’Alessandro nell’Indie di L. Vinci e l’edizione critica della Messa (detta di Milano) di G. Rossini.

 

Riceviamo e Pubblichiamo