Quantcast

Basta divisioni, contrapposizioni e antagonismi.

Il candidato a sindaco Danilo Arcuri ha incontrato i candidati delle liste della coalizione che lo sostiene.

Riceviamo e Pubblichiamo:

Riscoprire la voglia ed assaporare il gusto di stare insieme e di lavorare insieme, e ieri nella sala congressi Dentalia sono stati insieme i candidati della coalizione che sostiene Danilo Arcuri candidato a sindaco di Crotone.

Basta divisioni, contrapposizioni, antagonismi.

Idee chiare, forti dei progetti e dei percorsi già condivisi, forti dei risultati ottenuti facendo squadra.

Ed allora se l’esperienza deve insegnare e dell’esperienza si deve far tesoro, ancora di più diviene un imperativo fare squadra, fare della coesione il metodo.

Essere squadra e far squadra con la città, perché insieme, con il contributo di ciascuno, con l’esperienza professionale e umana di ognuno, si può scrivere un futuro diverso.

Ieri sera a Dentalia la voce è stata comune, e comune è stato il sentimento che ha guidato le parole di chi è intervenuto, Carmine Talarico, la consigliera regionale on. Flora Sculco e soprattutto e per tutti il candidato a sindaco Danilo Arcuri: “dobbiamo essere straordinari e possiamo esserlo solo insieme, solo essendo una squadra“.

Essere squadra richiede armonia, compostezza, obiettivi e mete comuni, metodo e lavoro costante e diligente, richiede responsabilità e serietà, e farlo è possibile.

Diffondere, far circolare il” virus” benefico della coesione e non della divisione, perché le sfide da affrontare sono tante, perché in solitudine ed isolati siamo prede e non protagonisti e noi insieme dobbiamo far ritornare Crotone protagonista. Crotone – ha spiegato Danilo Arcuri – può divenire un modello.

Crotone deve essere la guida di un’intera comunità. Ma quale normalità?!

Crotone è una città straordinaria e come tale deve essere vista, vissuta e trattata!

Noi dobbiamo volerlo e praticarlo con impegno e dedizione ogni giorno, non con le chiacchiere, con le azioni!

Crotone – ha concluso Danilo Arcuri – è una città straordinaria, perché solo a Crotone il cielo è sempre più blu“.