Quantcast

No ad una nuova discarica

Torromino: "Non lasceremo che si perpetri questo ennesimo scempio ai danni della salute, dell'incolumità dei cittadini e del territorio".

Più informazioni su

Riceviamo e Pubblichiamo:

Al più presto incontrerò la presidente della Regione Jole Santelli, l’assessore all’ambiente per cercare insieme una soluzione strategica affinché la provincia di Crotone non sia destinataria dei rifiuti di tutta la Calabria.

È di questi giorni la notizia della firma del decreto dirigenziale della Regione Calabria che autorizzerebbe la costruzione della ennesima discarica nella provincia di Crotone, un sito di 400mila metri cubi a Santa Maria in località Scandale.

Al di là dei tecnicismi sulla fattibilità o meno della discarica, sui quali non intendo soffermarmi, questo rappresenterebbe l’ennesimo scempio perpetrato nei confronti della provincia di Crotone, un progetto iniziato nel 2010 ed evidentemente mai accantonato.

La città di Crotone e la sua provincia non devono essere considerate la discarica della Calabria, non rimarremo inermi senza far sentire la nostra voce e soprattutto il nostro grido di protesta.

Non lasceremo che si perpetri questo ennesimo scempio ai danni della salute, dell’incolumità dei cittadini e del territorio.

La nostra è una provincia che merita rispetto, deve essere valorizzata per le sue bellezze, le risorse culturali e paesaggistiche.

La politica che deve essere messa in campo deve essere quella di rilancio e di investimento verso questa parte di Calabria, non certo quella di affossarla rendendola una discarica a cielo aperto, i nostri cittadini pretendono rispetto e tutela ed il mio impegno sarà appunto verso la difesa del territorio.

Più informazioni su