“Non cederemo alle provocazioni”

I cittadini di Rocca di Neto hanno bisogno di risposte concrete e non essere spettatori una polemica fine a se stessa

Più informazioni su

Riceviamo e Pubblichiamo:

Un gruppo di professionisti che si ritrova sotto le insegne “una nuova era per Rocca” con idee chiare e con un progetto politico di rinascita della comunità di Rocca di Neto espressione di un territorio ricco di potenziale sviluppo.

Le provocazioni non servono ai nostri cittadini elettori ne tanto meno i giochi di prestigio di chi ha sempre inteso la politica un obiettivo personale e non un momento di crescita politico sociale ed economico della nostra comunità.

Se anche in una competizione amministrativa, dove a prevalere dovrebbero essere le realtà e le sensibilità civiche, qualcuno pensa di mettere in campo strategie politiche nel maldestro tentativo di trasformare le future elezioni amministrative determinanti per le prospettive del nostro comune in un eventuale scontro politico, noi non ci tireremo indietro.

Abbiamo la storia politica dalla nostra parte e i cittadini di Rocca di Neto sanno benissimo chi rappresenta Forza Italia nel nostro comune e chi riveste il secondo ruolo politico per importanza dopo il deputato Torromino, nonché chi è deputato a rappresentare il partito di Forza Italia per ruolo gerarchico nel nostro comune.

Per questo motivo chiaramente diciamo a gran voce che noi non cadremo nelle sterili provocazioni di chi, per avere visibilità nel panorama politico attuale, ricorre a futili attacchi che non hanno nessun riscontro nella realtà.

Intendiamo invece rimanere concentrati su quelli che sono i nostri obiettivi affinché la nostra comunità possa crescere perché i cittadini di Rocca di Neto hanno bisogno di risposte concrete e non essere spettatori una polemica fine a se stessa.

Pertanto siamo sicuri che cittadini di Rocca di Neto, nelle ormai imminenti elezioni amministrative, siano pronti a scegliere donne e uomini che abbiano a cuore le sorti della nostro paese e respingano i tentativi disperati di chi sa che nella nostra comunità già si respira l’aria di una nuova primavera politica.

Più informazioni su