Quantcast

Torromino (FI): “Governo intervenga a tutela lavoratori Abramo C.C.”

"Apprezziamo la volontà da parte del governo di occuparsi di questa vicenda"

Riceviamo e Pubblichiamo:

Applicare clausola di salvaguardia sociale per scongiurare tragici fatti sociali del ‘94. 107 lavoratori e famiglie a rischio

“Intervenire con la massima urgenza a tutela dei lavoratori della Abramo Customer Care di Crotone, per i quali è in corso una procedura di licenziamento, in considerazione del fatto che la soluzione di assorbimento per essi prospettata di fatto aggira le disposizioni sulla clausola sociale; che la stessa clausola sociale venga applicata nella sua interezza, rispettando i principi stessi per i quali è stata istituita, e cioè per garantire continuità occupazionale in caso di cambio di appalto, mantenendo salario e diritti acquisiti in anni di lavoro.

Chiediamo al governo, altresì, di intervenire per l’annullamento del bando di gara Consip, che ha dato vita alla vicenda di questi lavoratori, in quanto privo di elementi necessari per la corretta applicazione della clausola di salvaguardia, concedendo alla Abramo una proroga, fino all’espletamento di un nuovo bando di gara”.

Lo ha detto Sergio Torromino, deputato di Forza Italia, illustrando nell’Aula di Montecitorio l’interpellanza urgente sui lavoratori della Abramo Customer Care di Crotone.

“Apprezziamo la volontà da parte del governo di occuparsi di questa vicenda, il quale tramite il sottosegretario al lavoro Francesca Puglisi ha garantito massimo impegno nei confronti della vicenda.

Quello che chiediamo è la salvaguardia dei posti di lavoro in un territorio difficile.

C’è una clausola sociale e deve essere rispettata nella sua interezza!

Crotone e la sua provincia è una realtà difficile, la questione sociale sta diventando pesante, non dimentichiamo che nel ’94 subì già lo smantellamento del polo industriale con gravi conseguenze, diventando una bomba sociale con i famosi fuochi del 94.

Siamo di fronte ad un’azienda che subentra, che applichi dunque quella clausola sociale e territoriale, salvando i posti di lavori e onorando i diritti dei lavoratori”, ha concluso.