Buongiorno Barbuto, buongiorno Corrado

La risposta del Coordinatore Provinciale di Crotone di Fratelli d'Italia alla senatrice ed alla deputata del M5S

Più informazioni su

Riceviamo e Pubblichiamo:

Si erano perse le tracce delle due parlamentari FIVE STARS elette a furor di popolo che non mancano occasione per far le maestrine.

Il sostegno al ballottaggio (ma anche prima) ad Enzo Voce era scontato, d’altronde il populismo e la demagogia è cosa loro.

Elette da marzo del 2018 ma sino ad oggi a Crotone nessuno ha ancora notato la loro attività in Parlamento, cosa ancora più grave se si considera che siano addirittura nella maggioranza di governo tra le fedelissime di Gigino Di Maio e il presidente Conte.

Due parlamentari i cui comunicati stampa sono puntuali come gli orologi svizzeri ma le cui azioni rasentano lo zero assoluto.  E non è una posizione di parte e di partito, sono i fatti che lo dicono o meglio lo dice la mancanza di fatti. E meno male che mancano i fatti perché le poche cose fatte sono state un disastro (chiusura del Castello su tutte).

Il sostegno a Voce, per quanto possa avere un peso infinitesimale, come detto era scontato ed anzi è semplicemente confermato, con buona pace di Correggia e degli attivisti M5s. Spiace solo il solito tono demagogico e populista, costellato di insulti gratuiti e di accuse infondate.

E se fino ad ora abbiamo preferito non replicare e non scendere al livello degli “infangatori”, adesso si è superato il limite.

Fratelli d’Italia non fa parte di alcun comitato di scopo, e non ha né lacci né lacciuoli e soprattutto non risponde a padri e padrini. Se poi le due parlamentari sono a conoscenza di fatti concreti di cui non siamo a conoscenza le esorto a dire pubblicamente chi siano i padri e i padrini a cui dovremmo rispondere altrimenti restino in silenzio. Quel silenzio che contraddistingue il loro operato.

E se la coalizione che sostiene Manica è un’armata Brancaleone quella di Voce, oggi con l’apporto delle due parlamentari senza partito, è sempre più simile alla Corazzata Potminik di fantozziana memoria.

La città ha già bocciato Partito Democratico e Demokratici e il M5S ufficiale, adesso sarà il turno dei FIVE STARS camuffati e del populismo che vogliono portare a Crotone.

La vittoria di Manica, candidato del centrodestra, sarà l’ennesima spinta verso le elezioni politiche così che le due FIVE STARS torneranno alle loro precedenti attività, e Crotone non le rimpiangera’.

Più informazioni su