Quantcast

De Simone risponde a Saporito: “Non penso di aver mancato di rispetto alle istituzioni, né di essere stato poco responsabile”

Dopo il comunicato a firma del Presidente facente funzioni della Provincia di Crotone, a scrivere è Michele De Simone.

Più informazioni su

Riceviamo e Pubblichiamo:

Il consigliere Saporito, presidente facente funzioni, invece di provvedere al ripristino della strada SP 29 Gypso che si allaccia alla SS 107 Silana-Crotonese, ha preferito rispondere in maniera piccata alla mia provocazione, spero abbia almeno accettato gli auguri di pronta guarigione che gli ho fatto a nome di tutta Fratelli d’Italia della Provincia di Crotone. Non penso di aver mancato di rispetto alle istituzioni, né di essere stato poco responsabile, ritengo che chi ha ruoli in politica debba sempre metterci la faccia e debba trovare la modalità di veicolare il messaggio politico nel miglior modo possibile. E se il consigliere Saporito ha ritenuto opportuno rispondere, allora il messaggio è arrivato. Ed oggi lo strumento usato è stato quello del gesto simbolico visto che FDI al momento non ha nessun consigliere provinciale, purtroppo tra mille giochetti e giravolte le elezioni si stanno rinviando da febbraio del 2020 pur avendo avuto le dimissioni del Presidente Pugliese da ottobre 2019 e solo per un vuoto normativo ci troviamo un consigliere anziano che svolge le funzioni di presidente e che per ragioni, queste sì di etica e di responsabilità, avrebbe dovute indirle a gennaio di questo anno (ma prima o poi si voterà, forse). Entrando nel merito della nota del consigliere Saporito, mi permetto semplici considerazioni. In primo luogo nessun intento elettorale da parte di FDI, e nemmeno da parte mia, quanto piuttosto l’esigenza di portare all’attenzione dell’Ente Provincia anche la situazione di alcune Strade Provinciale di cui poco interessa forse perchè non ci sono consiglieri provinciali di quei territori, e la buca con i copertoni può essere sistemata con pochi euro.

E comunque ammesso e non concesso che l’iniziativa di ieri sia a fini elettorali, come quelle che facciamo ogni settimana e che faremo ancora, il consigliere Saporito a livello di passerelle con selfie annesso non è secondo a nessuno. E che siano passerelle elettorali per conto proprio o per conto terzi (PD o DemoKRatici ancora non si è ben capito), francamente poco interessa. Poi sull’elenco dell’attività messa in atto nei mesi di reggenza come facente funzioni, nessuno si è mai permesso di mettere in dubbio la buona volontà del Consigliere Saporito, e ci mancherebbe che un reggente non svolga il proprio ruolo (tra l’altro ben pagato). Certo a scorrere l’albo dell’Ente si dovrebbero e potrebbero indirizzare le proprie attenzioni verso tutti i 27 comuni, verso tutte le ditte, verso tutti i professionisti sarebbe sicuramente cosa buona e giusta, ma si fa sempre in tempo a rimediare. Sull’appello a promuovere le interlocuzioni tra le istituzioni, anche se di colori politici differenti, facendo riferimento alla disdetta di un incontro con il nostro Assessore Orsomarso, le cui motivazioni saranno sicuramente state fornite al consigliere Saporito perchè Fausto Orsomarso è tra i rappresentanti istituzionali più disponibili nel panorama locale e non agisce con gli steccati ideologici a differenza di tanti altri (ma questo può chiederlo anche ai suoi referenti apicali).
A questo punto spero che la Provincia intervenga su tutta la viabilità della nostre strade, e spero che sia presto riparata la buca segnalata folkloristicamente con i copertoni sulla SP 29 Gypso. Ecco in quel caso un selfie con il consigliere Saporito sarebbe a me gradito e la passerella gliela concederei senza problemi.

Avv. Michele De Simone

Più informazioni su